lunedì, Aprile 22, 2024
HomePoliticaGiorgia Meloni in Francia, tutto pronto per incontrare Macron: occhi puntati sull’Expo...

Giorgia Meloni in Francia, tutto pronto per incontrare Macron: occhi puntati sull’Expo 2030

È previsto oggi l’incontro di Giorgia Meloni in Francia con il Presidente Macron. Sul tavolo moltissimi argomenti tra cui l’Expo 2030. L’agenda è fitta di impegni e incontri, solo dopo aver stretto la mano al talentuoso attore americano Tom Cruise.

Giorgia Meloni in Francia, quali sono gli obiettivi

Giorgia Meloni in Francia oggi, il premier italiano è a Parigi per incontrare il Presidente Macron e per discutere di moltissimi argomenti scottanti. Tra questi, un focus sulla relazione tra Italia e Francia, con un faccia a faccia con il Presidente francese per concretizzare il Trattato del Quirinale.

L’Eliseo ha spiegato le che relazioni tra i due Paesi non solo uniscono loro ma mettono l’accento su quello che è il sostegno comune per l’Ucraina e la sua popolazione. Meloni e Macron parleranno di moltissime questioni che riguardano l’Europa, approfittando anche del loro incontro per mettere sul tavolo tutto quello che riguarda il Consiglio Europeo a Bruxelles, previsto per il 29 e 30 giugno.

Al colloquio tra Italia e Francia non potrà mancare anche l’argomento sul vertice Nato, previsto per l’11 e 12 luglio: è importante dare sostegno all’Ucraina sotto ogni punto di vista secondo il leader.

Expo 2030 a Roma: il desiderio del Governo italiano

Occhi puntati sulla candidatura per l’Expo 2030 a Roma. L’incontro di Giorgia Meloni in Francia è anche un modo per poter parlare di questa questione molto importante. Insieme a lei, il Sindaco di Roma Gualtieri e Francesco Rocca – Presidente della Regione Lazio.

Il premier italiano promuoverà la candidatura di Roma per il 2030 attraverso la 172esima assemblea del BIE – Bureau International des Expositions. Non solo Roma, le città che si contendono l’Expo 2030 sono Odessa  e Budan.

Questa assemblea generale BIE è l’ultima occasione prima che si arrivi alla decisione finale. Nel mese di novembre 2023 tutti i deleganti facenti parte dei 179 Paesi membri saranno chiamati al voto e gli sfidanti stanno cercando di raccogliere quanti più consensi. I progetti sono a disposizione e a Parigi oggi si discuterà anche di questo. Il premier italiano sarebbe molto entusiasta di poter ospitare l’Expo 2030 a Roma, un modo per celebrare la città eterna nuovamente in ogni parte del mondo.

RELATED ARTICLES

Ultime News