lunedì, Giugno 24, 2024
HomePoliticaGiorgia Meloni, caos totale: il suo portavoce pronto a fare le valigie

Giorgia Meloni, caos totale: il suo portavoce pronto a fare le valigie

È caos per Giorgia Meloni, che va avanti con il suo programma e il suo Governo. Dopo quanto accaduto con la Santanchè, il premier è pronto a gestire l’ennesimo caos che si è creato in queste ultime ore. Un week end di certo non tranquillo e con un epilogo da gestire non facile. Sembra che comunque il tutto venga gestito nel migliore dei modi: proviamo a fare chiarezza?

Addio al portavoce di Giorgia Meloni

Il premier Giorgia Meloni si ritrova nel caos a dover gestire l’ennesimo imprevisto, dopo quanto accaduto con la Santanché. Per capire bene bisogna fare un piccolo passo indietro: il primo marzo la mansione di capo stampa del premier è stata affidata a Mario Sechi.

Sono passati solo quattro mesi e lui ha fatto le valigie. Tutto questo per prendere al volo l’incarico come direttore di Libero, così da andare a mettere a posto le cose considerando il volere di rimpolpare il polo conservatore con Antonio Angelucci.

Come si evince su La Stampa, il giornalista al momento non ha confermato la notizia. Le fonti di Palazzo Chigi hanno evidenziato il “

“il livore che si respirava in quelle stanze”

Con diffidenza da parte di Sechi, come si evince, alla cerchia stretta dei vari collaboratori del premier.

Che cosa è successo e da chi viene sostituito?

Per prendere il suo posto, sembra che il nome fatto sia quello di Daniele Capezzone  – La Verità. Sempre secondo La Stampa, si dice che Sechi non andasse d’accordo con la segretaria del premier Patrizia Scurti.

Allo stesso modo con Giovanna Iannello, che è la coordinatrice comunicazione istituzionale del premier attuale. Insomma, un insieme di persone che non andrebbero d’accordo e non hanno  -secondo quando si evince – mai visto di buon occhio Sechi.

Il ruolo di capo ufficio stampa è importante, ma lui preferirebbe lasciare e andare alla direzione di Libero. Al suo posto, il nome è quello di Capezzone anche se nulla è ancora stato confermato.

Nella politica italiana tutto cambia e le persone devono trovare una coesione, altrimenti non si arriva molto lontano come in questo caso. Ovviamente, non è ancora stato confermato nulla anche se si vocifera possa essere vero e immediato.

RELATED ARTICLES

Ultime News