Tommaso Paradiso presenta il secondo album solista: il successo lo aveva quasi divorato, ma ora torna a sperare!

0
203
Tommaso Paradiso

Tommaso Paradiso, meglio conosciuto come il frontman della band Thegiornalisti, ritorna con il suo secondo album da solista “Sensazione stupenda” dopo una carriera di successo con la band. In un’intervista esclusiva, Paradiso si apre sulla sua altalena di gioie e dolori, il suo amore per le colonne sonore cinematografiche e il significato personale dietro il suo nuovo album.

Con “Sensazione stupenda”, Paradiso presenta 13 tracce che si immergono nel suo mondo musicale. Descrive l’album come un regalo di sé stesso ai suoi ascoltatori, esortandoli a proteggerlo insieme a lui. L’album vanta collaborazioni con Francesco Bianconi dei Baustelle nella canzone “Amore Indiano” e abbraccia una gamma di emozioni, dal coinvolgente “Blu ghiaccio travolgente” all’ultimo brano cinematografico “L’Ultimo valzer”.

Paradiso riflette sulla traccia principale, “Si scrive per non morire”, spiegando che incarna la sua convinzione che la musica lo mantenga vivo e connesso alla sua arte. Prosegue descrivendo il potere trasformativo della musica, con alcuni fan che condividono di essere stati salvati dalla sua musica e che questa porta loro pace nel mondo.

Le tracce di “Sensazione stupenda” sono come scene di un film, con elementi orchestrali e cinematografici che ricordano i leggendari compositori italiani come Armando Trovajoli, Ennio Morricone e Nino Rota. Paradiso desidera essere ricordato come il musicista che crea questo tipo di musica, tratto d’ispirazione dal suo amore per registi di genere come Martin Scorsese.

La tendenza al controllo e l’omaggio a Lucio Dalla

Nell’intervista, Paradiso ammette di avere una tendenza al controllo, sia nella sua musica che nella sua vita personale, ma sottolinea anche l’importanza di rimanere lucidi e di non permettere che le influenze esterne lo consumino. Si apre riguardo alle sfide che ha affrontato nella vita, riconoscendo che c’è sempre una traccia di disastro che il nostro corpo interiorizza, ma rimane resiliente e connesso alla vita.

“Sensazione stupenda” è stato creato durante un periodo felice e travolgente nella vita di Paradiso, segnando un ritorno alle sue radici artistiche e una simbiosi tra strumenti tradizionali e suoni sintetici. Come neo-quarantenne, sente di avere ottenuto ciò che merita dopo anni di duro lavoro e dedizione.

Le tracce dell’album riflettono la rivoluzione in corso nel nostro mondo, dall’impatto della pandemia di COVID-19 alle guerre e conflitti che accadono intorno a noi. Paradiso crede che la musica oggi abbia un impatto maggiore sulla coscienza mentale rispetto al cambiamento sociale, fornendo una fuga terapeutica per gli ascoltatori.

Nella traccia “Figlio del mare”, Paradiso rende omaggio al compianto Lucio Dalla, infondendo un po’ dello spirito iconico dell’artista nella canzone. Rivela che il brano racchiude l’essenza della sua vita degli ultimi anni, con testi scritti su una spiaggia in Corsica durante un periodo di trasformazione personale.

Il nuovo album rappresenta la crescita professionale di Tommaso Paradiso

Dalla sua amata città di Roma al suo viaggio musicale e alle collaborazioni, “Sensazione stupenda” racchiude l’evoluzione di Paradiso come artista. Ogni canzone rappresenta un capitolo della sua vita, mostrando crescita, introspezione e un amore incrollabile per la musica.

Anche se attualmente concentrato sulla promozione del suo album, Paradiso lascia intendere che ci sono molte storie in attesa di essere tradotte sul grande schermo, indicando il suo interesse nel entrare nel mondo del cinema.

Il nuovo album di Tommaso Paradiso “Sensazione stupenda” è una testimonianza della sua visione artistica e crescita personale. Attraverso la musica, trova la libertà, un’espressione del suo io interiore. Invita il suo pubblico ad unirsi a lui in questo viaggio musicale e a proteggere quest’opera d’arte.