Home Attualità Kevin Spacey, emesso il verdetto sulle accuse di violenza sessuale: l’attore in...

Kevin Spacey, emesso il verdetto sulle accuse di violenza sessuale: l’attore in lacrime in aula

0
320
Kevin Spacey, il verdetto sull'attore
Kevin Spacey, il verdetto sull'attore

In un’aula colma di tensione, Kevin Spacey è scoppiato a piangere liberando un’immensa gioia. La giustizia britannica ha emesso un verdetto di piena assoluzione rispetto alle pesanti accuse di molestie e abusi sessuali che gli erano state rivolte. Come riferito da Ansa, il celebre attore ha ringraziato il suo team legale. E, con il nodo in gola, ha rivolto un commosso “grazie” ai giurati che hanno emesso la sentenza.

Kevin Spacey assolto da ogni accusa: gioia e lacrime in aula

Kevin Spacey ha reagito con una profonda emozione al verdetto di piena assoluzione emesso dalla giustizia britannica. Questo verdetto rappresenta il punto di svolta per il premio Oscar, che ha vissuto un momento difficile nella sua carriera a Hollywood e non solo, a causa delle ombre gettate sulla sua reputazione a partire dal 2017, quando ha affrontato le prime accuse di molestie negli Stati Uniti. Questo secondo processo, che si è concluso con l’assoluzione totale, ha segnato una luce in fondo al tunnel per l’attore.

Il risultato del processo, dopo tre giorni e oltre 13 ore di discussione tra i 12 giurati (nove uomini e tre donne) riuniti di fronte al giudice Mark Wall presso il tribunale di Southwark Crown Court a Londra, è stato unanime. L’attore americano è stato assolto da tutte e nove le accuse che gli erano state contestate. Questo processo, iniziato il 28 giugno, ha rafforzato la posizione di Spacey, che ha ascoltato la sentenza con una profonda riflessione prima di essere travolto dall’emozione.

Le accuse contro l’attore

Ora finalmente libero dalla paura di una condanna che avrebbe distrutto la sua immagine e compromesso il suo futuro artistico, Kevin Spacey ha espresso gratitudine per l’esito del verdetto. Ha riconosciuto di aver commesso errori, ma ha negato categoricamente di essere un mostro o un criminale. Fin dall’inizio, l’attore si è dichiarato legalmente innocente rispetto alle accuse che gli sono state rivolte.

Le accuse contestate riguardavano presunte aggressioni sessuali su un giovane aspirante attore tra il 2001 e il 2004. Oltre ad altri abusi sessuali che tre uomini hanno evocato più di recente, riferendosi al periodo tra il 2005 e il 2013. In aula, i quattro denuncianti, la cui identità è protetta dalle regole investigative britanniche, hanno testimoniano dipingendo l’imputato come un predatore.

Space si è difeso strenuamente dalle accuse, richiamando come testimoni famosi amici come Elton John e il suo marito David Furnish. Inoltre, è stato commosso dalla lettura di una lettera collettiva firmata da diverse celebrità che hanno testimoniato a favore della sua integrità. Spacey ha respinto le accuse, definendo le testimonianze menzogne o al massimo equivoci. Ha ammesso di aver fatto uso di alcol e droghe, di essere una persona promiscua e sessualmente spregiudicata e di essere incline al flirt, ma solo in contesti consensuali.