Home Cultura e Società Daniel Radcliffe omaggia la sua controfigura rimasta paralizzata sul set di Harry...

Daniel Radcliffe omaggia la sua controfigura rimasta paralizzata sul set di Harry Potter!

0
164
Daniel Radcliffe produttore di un docufilm
Daniel Radcliffe produttore di un docufilm (foto ANSA)

La fama di Harry Potter e dei suoi attori è ormai nota in tutto il mondo. Ma pochi sanno chi è David Holmes, l’allora giovane ginnasta che ha incarnato la controfigura di Daniel Radcliffe nei film della celebre saga. La sua vicenda personale è stata segnata da un evento tragico, che lo ha costretto su una sedia a rotelle, ma che ha anche dato origine a una storia commovente, che sarà raccontata in un docufilm prodotto da HBO e dallo stesso Daniel Radcliffe, dal titolo David Holmes: The Boy Who Lived.

Daniel Radcliffe produttore di un docu-film sul suo stuntman

L’incidente, come riporta Repubblica, risale al 2009, durante le riprese di Harry Potter e i doni della morte – Parte 1. David Holmes stava portando a termine una scena, quando una caduta accidentale lo ha lasciato con una lesione spinale irreversibile, cambiando il corso della sua vita per sempre. La carriera da stuntman, che amava sopra ogni cosa, era finita, ma la sua determinazione e il suo spirito di lotta non si sono spenti. Essere uno stuntman era la sua vocazione nella vita, e doppiare Harry Potter era il miglior lavoro del mondo. Questo ha scritto Holmes nel suo profilo Instagram, presentando il docufilm dedicato alla sua vicenda.

Il documentario intende raccontare la storia di successi e di sfide vissute dallo stuntman. Ma anche quella della sua capacità di affrontare ogni difficoltà con coraggio ed entusiasmo. Trasformando le avversità in un trampolino di lancio per la sua crescita personale. Holmes, infatti, è diventato un’ispirazione per molti, dimostrando che non esistono limiti che non possano essere superati con tenacia e con la giusta motivazione.

Daniel Radcliffe (foto ANSA)

Le dichiarazioni dell’attore e produttore

Per realizzare il docufilm, sono stati raccolti filmati dietro le quinte degli stuntwork di Holmes, riprese della sua vita attuale e interviste intime, sia con lui stesso, che con amici e familiari. Daniel Radcliffe, insieme agli altri produttori, ha dichiarato che il film avrà come obiettivo riflettere anche i temi universali del convivere con le avversità, della crescita, della creazione di identità in un mondo incerto e dei legami che ci uniscono e ci sollevano.

Daniel Radcliffe ha deciso di investire in questo progetto, non solo per la grande stima e affetto che nutre per Holmes, ma anche per rilanciare la sua carriera come produttore, dopo il grande successo ottenuto con la serie comica Miracle Workers. La scelta di produrre un documentario intenso e coinvolgente come David Holmes: The Boy Who Lived, rappresenta una nuova scommessa per l’attore britannico. Che dimostra, ancora una volta, di non temere le sfide, ma di voler affrontare la sua carriera con coraggio e determinazione.