lunedì, Giugno 24, 2024
HomeAttualitàBrad Pitt accusato di "saccheggio": la disputa legale sull'azienda in compossesso con...

Brad Pitt accusato di “saccheggio”: la disputa legale sull’azienda in compossesso con Angelina Jolie

Si intensifica una disputa legale in corso su una tenuta e un’azienda vinicola francese, precedentemente composseduta da Brad Pitt e Angelina Jolie.

In un nuovo deposito giudiziario ottenuto dalla CNN, l’ex società di investimento della Jolie, Nouvel, accusa Pitt e “cospiratori” di aver tentato di mantenere il controllo di Château Miraval “spogliando” e “saccheggiando” i suoi beni. Nouvel chiede almeno $ 350 milioni di danni.

Brad Pitt e Angelina Jolie, i contrasti sulla proprietà comune

“Pitt ha sprecato i beni dell’azienda, spendendo milioni in progetti di vanità, tra cui più di $ 1 milione per ristrutturazioni di piscine, costruendo e ricostruendo una scala quattro volte e spendendo milioni per ripristinare uno studio di registrazione”, afferma il documento depositato lunedì, come riferito dalla CNN.

Gli avvocati di Nouvel affermano che la “cattiva condotta” di Pitt si è intensificata dopo che Jolie ha venduto Nouvel nell’ottobre 2021 a Tenute del Mondo, una sussidiaria di Stoli Group, controllata dall’oligarca russo Yuri Shefler.

“Infuriato dal fatto che Jolie ha venduto Nouvel a Stoli piuttosto che a lui, Pitt si è comportato come un bambino petulante, rifiutandosi di trattare Nouvel come un partner alla pari nel business”, afferma il deposito.

Pitt ha inizialmente intentato una causa per la vendita della tenuta e della cantina da parte di Jolie nel febbraio 2022, definendola “illegale”. A suo dire, infatti, i due avevano concordato, quando hanno acquistato la proprietà, che nessuno dei due l’avrebbe venduta senza il consenso dell’altro.

La Jolie, a seguire, ha intentato una causa legale, sostenendo che non c’è mai stato alcun accordo del genere e che ha venduto la sua parte dell’azienda vinicola nel tentativo di avere “indipendenza finanziaria” da Pitt e di “avere una qualche forma di pace e chiusura a questo capitolo profondamente doloroso e traumatico della vita sua e dei loro figli”.

La vendita di Angelina Jolie definita “vendicativa”

L’ex coppia ha acquistato la tenuta di campagna e la cantina nel sud della Francia nel 2008. Nei documenti del tribunale del mese scorso, gli avvocati di Pitt hanno definito la vendita della Jolie “vendicativa” dopo una “sentenza di custodia sfavorevole”.

Paul Murphy, l’avvocato di Jolie, ha risposto in una dichiarazione alla CNN all’epoca, e ha fatto riferimento alle accuse di abuso da parte di Pitt durante un volo aereo del 2016, che facevano parte di un altro deposito giudiziario di Jolie nel caso lo scorso autunno.

“Ancora oggi e nei sette anni trascorsi da quel fatidico viaggio in aereo, personalmente non ha mai negato pubblicamente che sia successo. La realtà è che Pitt ha rifiutato di completare la vendita di Miraval con Jolie a meno che lei non abbia accettato di essere messa a tacere sull’abuso”, ha detto Murphy.

Un rappresentante di Pitt ha contestato i dettagli nel deposito di ottobre in una dichiarazione alla CNN all’epoca. “Brad ha accettato la responsabilità di ciò che ha fatto, ma non lo farà per cose che non ha fatto”, ha detto il rappresentante.

RELATED ARTICLES

Ultime News