Lady Gaga, la gaffe del padre diventa virale: gli utenti di tutto il mondo insorgono

0
190
Lady Gaga gaffe padre
Lady Gaga gaffe padre

Il papà di Lady Gaga si è fatto una grande gaffe e la stessa sta diventando virale. Sembra proprio che le parole pronunciate dall’uomo non siano piaciute a molti e i commenti stanno insorgendo da ogni parte del Globo.

La gaffe del papà di Lady Gaga

Lady Gaga si è impegnata attivamente nella campagna elettorale di Hillary Clinton e ha anche mostrato il suo sostegno a Joe Biden. Tuttavia, il suo stesso padre, Joe Germanotta, ha preso una posizione diversa. Ha pubblicamente appoggiato Donald Trump, nonostante quest’ultimo abbia attaccato aspramente sua figlia.

Negli ultimi giorni, il padre della popstar è tornato al centro dell’attenzione a causa delle sue parole sull’emergenza causata dall’onda migratoria che ha colpito New York City.

Joe Germanotta è stato intervistato da Fox News, dove ha espresso il suo disappunto nei confronti degli immigrati messicani affermando che avrebbero causato una sorta di devastazione nel quartiere di lusso di New York in cui risiede. Le sue dichiarazioni hanno immediatamente scatenato una controversia.

Le parole di Joe Germanotta

Le sue parole sono state chiare.

La situazione si è aggravata, non era affatto così in precedenza. Se fosse stato così mentre le sue figlie crescevano, non sarebbe rimasto a New York.

Trasportare i migranti qui di notte è stata un’operazione segreta. Sono stati portati in autobus nel cuore della notte, come quando li hanno portati a Westchester, non volevano che nessuno sapesse cosa stava accadendo. È stato tutto piuttosto rapido.

Dall’arrivo dei migranti, la qualità della vita nella zona ha subito un duro colpo, ad esempio organizzano feste che durano fino al mattino presto, c’è la prostituzione, ragazzi che urlano e corrono in moto, conducenti di motorini che devastano le strade. Ora ci sono 500 migranti che vivono in quel dormitorio. Da allora è iniziato tutto il caos.

Le donne che si prostituiscono vanno e vengono. Al mattino, si vedono queste signorine uscire dall’edificio. La parte peggiore è di notte. Il rumore. Inizia verso le 10 di sera e dura fino alle 4 del mattino. Suonano musica ad alto volume e sfrecciano su e giù per le strade con le loro motocross e moto.

La maggior parte delle persone nel mio edificio sono proprietari. Sentono che questa situazione ha influenzato il valore delle loro proprietà. Parole che sono rimbombate e che non hanno ricevuto moltissimi commenti positivi.