Hai mai sentito parlare di “Gender gap”? Ecco perché è un problema che va estirpato!

0
238
Cos'è il Gender gap
Cos'è il Gender gap

Il Gender Gap, quella differenza che divide uomini e donne in svariati ambiti, non può essere ignorato. Tale problema, infatti, ha un impatto significativo sulla vita quotidiana e sul modo in cui viene condotta. Salute, istruzione, lavoro, accesso alle opportunità economiche, sono solo alcuni degli aspetti che vengono influenzati da questa disparità.

Cos’è il Gender gap e quali sono i principali indicatori

Per capire meglio quali sono i settori critici in cui si formano e si consolidano queste differenze, si può fare riferimento al World Economic Forum. Si tratta di un’organizzazione che da oltre dieci anni monitora attentamente il divario di genere. Il principale metodo di classificazione utilizzato è il Gender Gap Index, che si basa su quattro indicatori principali: la salute, l’istruzione, l’economia e la politica.

Nel campo della salute, il World Economic Forum considera fattori come l’aspettativa di vita e l’età media differente tra uomini e donne, ma anche l’accesso a cure di base e specialistiche. Per quanto riguarda l’istruzione, vengono presi in considerazione tassi di scolarizzazione, obblighi di istruzione e la disponibilità di percorsi educativi e di istruzione superiore accessibili a tutte le persone, indipendentemente dal genere. Per quanto concerne la politica, vengono valutati l’universalismo del voto e il coinvolgimento delle donne in ruoli istituzionali e rappresentativi.

Il divario salariale tra uomini e donne

Tuttavia, quando si parla di divario di genere ed economia, uno dei primi pensieri che vengono alla mente è il Gender Pay Gap. Tale termine indica la differenza salariale tra uomini e donne. Questo divario rappresenta il numero di giorni aggiuntivi in cui le donne dovrebbero lavorare per guadagnare lo stesso stipendio dei loro colleghi maschi. Le cause e gli effetti di questa differenza salariale tra uomini e donne sono un argomento di ampio dibattito, e le spiegazioni sono molteplici.

Alcune di queste sono legate alle differenze culturali e ad un ruolo stereotipato ancora attribuito alle donne, che le relega spesso al ruolo di curatrici della casa e della famiglia, impedendo loro di intraprendere carriere più impegnative o di raggiungere posizioni apicali nel lavoro. Altre spiegazioni sono più tecniche e legate al tipo di occupazioni svolte dalle donne, che spesso consistono in lavori manuali meno retribuiti rispetto a quelli a prevalenza maschile. È raro che la differenza salariale tra uomini e donne sia legata ad abusi, violenze o mobbing sul posto di lavoro. Il Gender Gap è dunque un problema che va affrontato in maniera attiva e determinata. Solo attraverso l’eliminazione delle disparità di genere, sia in termini salariali che in altri ambiti, sarà possibile costruire una società più equa e inclusiva per tutti.