Victoria Beckham e l’amante di suo marito: “Il periodo più duro della mia vita”. Ecco che cosa è successo!

0
257
Victoria Beckham

Victoria Beckham si apre per la prima volta sul dolore che ha provato a causa delle voci sulla presunta relazione tra suo marito David e l’assistente Rebecca Loos. La stilista ed ex Spice Girl riflette su quel periodo come il più difficile della sua vita, anche quasi 20 anni dopo.

Nel documentario “Beckham”, che segue la vita dell’ex calciatore dalla sua infanzia fino al suo coinvolgimento come comproprietario della squadra statunitense dell’Inter Miami, Victoria condivide la sua confessione. Il documentario sarà disponibile su Netflix a partire da oggi.

I mesi più duri per Victoria Beckham

Victoria ha rivelato che il periodo in cui circolavano le voci sulla loro crisi matrimoniale è stato il più difficile della sua vita. Non si sentiva più in sintonia con David e si sentiva emotivamente distante da lui. David, a sua volta, ha confessato che ancora non sa come hanno fatto a superare la crisi nel 2003, ma entrambi si sono resi conto che dovevano lottare per la loro famiglia.

Hanno affermato di sentirsi sopraffatti e in difficoltà quando il loro matrimonio è stato al centro della cronaca per mesi. David ha raccontato di come si sia sentito fisicamente male ogni giorno, mentre luttiavano per salvare il loro matrimonio insieme a Victoria.

La presunta amante di David Beckham

La rivelazione della presunta relazione di Beckham, 48 anni, con la signora Loos pubblicata dal quotidiano News Of The World ha sorpreso il mondo intero. Al momento, la signora Beckham aveva scelto di restare nel Regno Unito per permettere ai loro giovani figli Brooklyn e Romeo di rimanere nelle loro scuole. Questa decisione ha lasciato Beckham da solo e ammette di aver lottato.

Ha dichiarato: “Quando sono andato in Spagna per la prima volta è stato difficile perché sono stato parte di un club e di una famiglia per tutta la mia carriera, dal momento in cui avevo 15 anni fino ai 27. Sono stato venduto da un giorno all’altro, il minuto successivo ero stato venduto.”

“Mi trovavo in una città diversa, non parlavo la lingua. Ancora più importante, non avevo la mia famiglia con me. Ogni mattina ci svegliavamo e sentivamo che c’era qualcosa di diverso… entrambi sentivamo a quel tempo che non ci stavamo perdendo, ma ci stavamo annegando”.

Quando gli è stato chiesto come abbiano superato tutto, Beckham ha rivelato che aveva paura di andare ad allenarsi mentre sua moglie lottava per trovare una soluzione alla crisi. Scuotendo la testa, ha detto: “Non so come abbiamo fatto a superare tutto questo, sinceramente. Victoria è tutto per me, vedere che lei soffriva è stato incredibilmente difficile, ma siamo combattenti e in quel momento dovevamo lottare l’uno per l’altro, dovevamo lottare per la nostra famiglia. E ne è valsa la pena lottare per ciò che avevamo.”

“C’erano giorni in cui mi svegliavo e pensavo: ‘Come posso andare a lavorare? Come posso arrivare al campo di allenamento? Come posso fare finta che nulla sia sbagliato?’ Mi sentivo fisicamente male ogni giorno appena aprivo gli occhi, e mi chiedevo come avrei fatto ad affrontare tutto quello”.