Reazione a catena, addio ai Dai e Dai: il web esplode per questo particolare nascosto!

0
167
Reazione a Catena Dai e Dai
Reazione a Catena Dai e Dai

Addio ai Dai e Dai di Reazione a Catena di Rai 1. Il web è esploso e ha fatto notare un dettaglio particolare a loro favore.

Reazione a Catena, i Dai e Dai hanno detto addio al programma

Il percorso dei Dai e Dai a “Reazione a Catena” si è concluso il 28 agosto 2023. Il trio composto da Simone Mariottini, Marco Voir e Simone Costagliola, originari della Toscana, ha detto addio al programma di Rai Uno dopo aver partecipato a 28 puntate. Questi tre sono stati i campioni più longevi dell’edizione in corso e hanno guadagnato un montepremi di 82 mila euro in gettoni d’oro. Tuttavia, hanno subito una sconfitta ne “L’Intesa Vincente”, dove i loro avversari, i Tarallini, li hanno superati. Purtroppo non sono riusciti a raggiungere le quindici parole richieste per arrivare al pareggio. Marco Liorni, dopo l’eliminazione, ha abbracciato i ragazzi, ringraziandoli per l’emozione che hanno portato al pubblico.

Appena i tre concorrenti di Livorno sono stati eliminati, molti utenti sui social hanno iniziato a protestare e ad avanzare teorie di un presunto complotto contro di loro. Sono state diffuse teorie secondo cui i Dai e Dai sarebbero stati ostacolati attraverso parole senza senso e difficili. Anche sotto al post di addio dei Dai e Dai su Instagram, molti spettatori hanno espresso congetture simili.

Chi sono i Dai e Dai? Il post di addio ha fatto emozionare il pubblico

Il post di addio su Instagram è stato molto positivo e sportivo, senza polemiche. I ragazzi di Livorno hanno sottolineato la loro soddisfazione per l’avventura nel programma e hanno persino dichiarato che tiferanno per i nuovi campioni che hanno sconfitto loro, ovvero i Tarallini.

In risposta ai commenti, i Dai e Dai hanno ringraziato gli utenti che li hanno apprezzati per la loro simpatia e competenza. Non hanno dato peso alle voci che parlavano di sfavori da parte degli autori dello show. Hanno preferito concentrarsi sul lato positivo e non alimentare polemiche lasciando un bellissimo ricordo di questa avventura straordinaria. Per questi ragazzi, spesso e volentieri, ci sono stati non pochi commenti per la convinzione che ci fossero dei complotti a loro sfavore. Quello che resta ora è sicuramente un bellissimo ricordo.