Principe William afferra l’eredità di sua madre Lady Diana senza voltarsi indietro: “…è sua…”

0
633
Principe William e Lady Diana
Principe William e Lady Diana

Tra il Principe William e il Principe Harry sembra non esserci più un vero e proprio rapporto. Tutto è precipitato dopo la morte della nonna Regina Elisabetta e le novità che riguardano Meghan Markle. In queste ore spunta la notizia del futuro Re che impugna l’eredità della madre e non si volta indietro.

L’eredità di Lady Diana nelle mani del Principe William

Il Principe William ha preso una decisione e lo fa come figlio di Lady Diana e come futuro Re, in successione dopo Carlo III.

Fino ad oggi determinate questioni sono sempre state portate avanti dal Principe Harry, ora anche il primogenito ha deciso di dare una svolta e portare avanti ciò che ha sempre avuto in mente. L’erede al trono ha anche voluto dare al popolo prova di come per lui siano importanti determinati progetti. Per questo motivo ha comunicato che stanzierà personalmente un progetto da 3milioni di sterline: questo in particolare è dedicato ai senzatetto come avrebbe voluto la madre.

William farà partire il programma e userà direttamente le entrate della Royal Foundation. Sono sei progetti importanti nel Regno Unito, con costruzione di case e aiuto diretto per tutti i senzatetto e per dar loro una importante prospettiva di vita.

Lady Diana sarebbe fiera del figlio

Non è di certo una gara nei confronti del fratello, ma è anche vero che Harry è sempre stato quello che ha portato avanti tutti i progetti della mamma. Questa volta è il futuro Re che desidera fare qualcosa per i senzatetto aiutandoli a riprendere la loro vita in mano. È un progetto lanciato dalla madre Diana Spencer e per lui è importante portarlo a termine quanto prima.

Si evince dai vari magazine inglesi, che Diana ha parlato di questo progetto al figlio quando aveva solo 11 anni.

Desiderava ardentemente che i figli fossero informati di tutto e che, un giorno, avessero aiutato le persone come da loro dovere. Come futuro Re è pronto oggi a fare molti passi e vuole usare il suo “potere” al fine di lavorare con le associazioni per arrivare a raggiungere un obiettivo concreto. Una eredità importante che ha deciso di impugnare e mettere a frutto, senza più aspettare o voltarsi indietro.