Pino Insegno floppa al debutto? Il conduttore non ci sta e spegne le critiche!

0
198
Pino Insegno, ascolti deludenti al debutto
Pino Insegno, ascolti deludenti al debutto

Il debutto della nuova edizione de “Il Mercante in Fiera” su Rai 2 ha avuto un inizio difficile per Pino Insegno. Da mesi al centro delle polemiche per la sua storica amicizia con la premier Giorgia Meloni e per aver condotto eventi elettorali di Fratelli d’Italia, con successivi passaggi a Palazzo Chigi, il conduttore si è trovato di fronte a bassi ascolti.

Il Mercante in Fiera, flop al debutto: i dati

Come riporta Il Fatto Quotidiano, la prima puntata de Il Mercante in Fiera, in onda su Rai2 dalle 19.50 alle 20.32, ha ottenuto solo 638.000 telespettatori con il 3,4% di share. Una settimana fa, nello stesso orario, il telefilm “Castle” aveva attirato 653.000 spettatori con il 3,6% di share. Questa fascia di palinsesto è sicuramente complicata, con la concorrenza dei telegiornali delle reti principali. Anche altri programmi, come quelli condotti da Drusilla Foer e Paolo Conticini, hanno faticato a conquistare il pubblico. Tuttavia, ci si aspettava che almeno la prima puntata di “Il Mercante in Fiera” suscitasse più curiosità.

Pino Insegno avrebbe dovuto puntare a uno share del 5%. Il quiz show è stato condotto in modo simile alle due edizioni precedenti del 2006, con alcune novità come l’introduzione di nuove carte e di Miss Italia Lavinia Abate. Tuttavia, queste novità non sono risultate coinvolgenti per il pubblico.

Pino Insegno replica alle critiche

Ma nonostante i bassi ascolti, Pino Insegno prova a difendere il programma. Secondo lui, specifica all’Adnkronos, non si può parlare di flop. Gli ascolti sono stati buoni, in linea con le aspettative della rete. Inoltre, il programma è andato in crescendo e ha chiuso con uno share del 5%. Ora l’obiettivo è raddoppiare gli ascolti in quella fascia oraria. Il conduttore crede che il pubblico debba ancora scoprire il programma e che sia necessario dare tempo a una trasmissione appena nata di crescere e di farsi conoscere.

Tuttavia, le polemiche degli ultimi mesi non possono essere ignorate. Pino Insegno ha sostenuto pubblicamente Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia durante la campagna elettorale, creando delle controversie. Nonostante le critiche, il conduttore ha difeso la sua amicizia con la premier, sottolineando che il suo lavoro è quello di conduttore televisivo e che ha una storia professionale di oltre quarant’anni. Pino Insegno ha aggiunto che l’amicizia con Giorgia Meloni è sia personale che professionale, e che ha anche aiutato la politica a migliorare le sue abilità di comunicazione. Nonostante le controversie, il conduttore spera che il suo programma possa avere successo e che possa essere valutato per le sue capacità come conduttore, senza essere influenzato dalle polemiche politiche.