giovedì, Giugno 13, 2024
HomeCuriositàPerché si dice "in bocca al lupo": un augurio dalla storia suggestiva...

Perché si dice “in bocca al lupo”: un augurio dalla storia suggestiva e misteriosa!

L’espressione “In bocca al lupo” è conosciuta come un augurio di buona fortuna rivolto a coloro che si trovano ad affrontare una prova rischiosa o difficoltà. Nel corso dei secoli, questa frase ha assunto anche un significato superstizioso, poiché si crede che pronunciarla possa scongiurare eventi indesiderati. Il concetto di “andare nella bocca del lupo” è chiaramente una metafora per “trovarsi nei guai”, e siamo soliti rispondere a questo augurio con un deciso “Crepi il lupo!”. Ma da dove trae origini questo particolare modo di dire?

“In bocca al lupo”, un detto dalle origini incerte

Nonostante l’origine esatta di “in bocca al lupo” non sia del tutto chiara, come molte altre frasi simili che hanno come protagonista il lupo, sembra essere legata all’immagine del lupo nella tradizione popolare come personificazione stessa del male. Il lupo, infatti, era considerato un animale feroce e insaziabile nella sua voracità, che portava morte e terrore tra gli abitanti delle campagne e delle montagne. Pastori e cacciatori, in particolare, ne erano spesso vittime. Le storie e le fiabe che coinvolgono questo animale, come quelle di Esopo e La Fontaine, avevano lo scopo di mettere in guardia le persone sul pericolo rappresentato da questa creatura.

L’espressione “andare in bocca al lupo” compare nel Vocabolario degli Accademici della Crusca del 1691 con il significato di “trovarsi nelle mani del nemico, affrontare il pericolo”. Altri dizionari successivi confermano l’uso di questa frase nel suo significato figurato. Sembra che sia nata come un augurio di buona fortuna, usato dagli stessi cacciatori per proteggersi ironicamente dal pericolo durante le loro avventure. Col tempo, questa espressione si è estesa a chiunque si trovi ad affrontare una sfida rischiosa o difficile.

La risposta più comune all’augurio

La risposta comune a questo augurio, “Crepi il lupo!”, sembra invece derivare da altre espressioni simili in cui si utilizza il verbo “crepare”. Queste frasi attribuiscono alla lingua un potere magico capace di allontanare la sfortuna o scongiurare brutti presagi. Ad esempio, si può dire “Crepi l’avarizia!” o “Crepi l’astrologo!”. Così, quando riceviamo il “In bocca al lupo!”, rispondiamo con un deciso “Crepi il lupo!”, confidenti che questo desiderio negativo allontani qualsiasi possibile male.

“In bocca al lupo!” è un augurio che accompagna persone di ogni epoca che si trovano ad affrontare situazioni rischiose. La sua origine può essere collegata all’immagine negativa del lupo nella cultura popolare e la sua risposta, “Crepi il lupo!”, rappresenta un modo per scongiurare la sfortuna. Che sia un modo di dire carico di superstizione o semplicemente un modo per incoraggiare qualcuno.

RELATED ARTICLES

Ultime News