mercoledì, Giugno 19, 2024
HomeCuriositàPerché il 3 è considerato il numero perfetto: una storia carica di...

Perché il 3 è considerato il numero perfetto: una storia carica di simbolismo!

Il numero 3 è carico di significati e simbolismi che lo rendono perfetto. Lo abbiamo sentito ripetere molte volte, ma ci siamo mai chiesti il perché? La risposta ha radici antiche, che risalgono al movimento scientifico e filosofico della scuola pitagorica nel I secolo a.C..

3, il numero perfetto: perché si dice così

Questi filosofi consideravano il 3 come numero perfetto, poiché era la sintesi del pari (2) e del dispari (1). Ma non solo: il Tre era considerato magico e sacro in tutte le civiltà e in tutte le epoche. Nel geroglifico egiziano, era scritto come “due più uno”, mentre per gli Arabi ed Ebrei rappresentava un patto tra due persone ed un terzo che simboleggiava il testimone. Il 3 era anche presente nella Bibbia, come nei tre figli di Noè, nei tre giorni di tenebre in Egitto prima dell’esodo e nei giorni che Giona visse nella balena.

Il numero 3 è anche perfetto per i cinesi, poiché rappresenta la totalità cosmica: il cielo, la terra e l’uomo. Anche dall’esoterismo, questo numero è considerato importante, infatti, si trova sia nell’Antico che nel Nuovo Testamento. Nelle religioni, le triadi divine sono frequenti, come nella Trimurti induista o nella Trinità cristiana.

Il numero 3

Un numero ricorrente nella Divina Commedia di Dante

Inoltre, il filosofo Filone D’Alessandria ha cercato di spiegare la sacralità e la perfezione del 3 rifacendosi alle tre dimensioni degli oggetti, mentre per Dante il numero Tre fu l’ispirazione per la costruzione poetica della “Divina Commedia“. Dante usò il Tre e i suoi multipli per costruire l’intera opera: Tre cantiche, ciascuna di 33 canti (totale 99, più uno d’introduzione), i versi raggruppati in terzine. Tre sono le fiere incontrate nella selva oscura, Tre le donne che dal cielo corrono in suo aiuto: la Vergine, Lucia e Beatrice. Tre per Tre, cioè nove, i cerchi dell’inferno, nove i cieli, nove i cori angelici.

Nel Cristianesimo, invece, questo numero assume un duplice significato: la famiglia divina, composta da Maria, Giuseppe e Gesù, e la Trinità, nelle persone del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Inoltre, il Tre rappresenta le Tre fasi dell’evoluzione mistica: purificazione, illuminazione e unione con Dio. Grazie al suo alto valore esoterico, il 3 ha sempre occupato un posto d’onore sia nei culti religiosi sia nella tradizione iniziatica occidentale e orientale. La Triade, il numero Tre, è la creazione, ed è la chiave della vita. La capacità di sintetizzare due elementi opposti in uno solo lo rende perfetto, ed è forse per questo suo essere misterioso e sfuggente che in questo numero risiede il segreto della sua perfezione.

RELATED ARTICLES

Ultime News