lunedì, Giugno 24, 2024
HomeAttualitàMelevisione e Albero azzurro in lutto: la triste perdita che ha colpito...

Melevisione e Albero azzurro in lutto: la triste perdita che ha colpito la comunità TV per ragazzi!

La triste notizia dell’addio a Lorenza Cingoli, l’autrice che ha dato vita a trasmissioni televisive per bambini come “La Melevisione” e “L’Albero azzurro”, ha sconvolto il mondo della televisione italiana. Con soli 58 anni, come riporta TgCom24, la Cingoli se ne va lasciando un vuoto immenso. Il suo lascito, però, resterà indelebile nella memoria di chi ha avuto la fortuna di crescere con i suoi programmi.

Addio a Lorenza Cingoli, storica autrice della Melevisione

La Rai ha annunciato la triste notizia in una nota ufficiale, descrivendo Lorenza Cingoli come un’autrice brillante, vivace e estremamente professionale. La comunità della TV per ragazzi in Italia, dalla Melevisione a L’Albero azzurro, piange la sua scomparsa, ricordando con affetto il suo entusiasmo e la sua dedizione alla scrittura di racconti, libri e programmi dedicati ai più piccoli.

Ma Lorenza Cingoli non si è limitata solo alla televisione. Insieme a Dario Fo, ha scritto la sceneggiatura del cartone animato “Johan Padan a la descoverta de le Americhe”. Inoltre, ha co-sceneggiato il film “Berni e il giovane faraone”, ambientato nel suggestivo Museo Egizio di Torino, insieme a Martina Forti. Non si è fermata qui, ha anche firmato serie di fiction per ragazzi e numerosi libri e racconti per giovani e giovanissimi.

Dalla tv alla scrittura, il suo lavoro nella sede Rai di Torino

La sua passione per la scrittura, tuttavia, non si esauriva nei programmi televisivi. Lorenza Cingoli si è cimentata anche nella creazione di romanzi per ragazzi, lasciando ai giovani lettori preziosi tesori. “Le più belle storie dell’Antica Roma”, una raccolta di leggende, “Il segreto di Lucina” e “Raffaello e lo scorpione lucente” sono solo alcuni dei suoi lavori. Più recentemente, ha collaborato con Martina Forti per creare “Le più belle storie dell’Iliade”.

La sede Rai di Torino era la sua dimora artistica, il luogo in cui la Cingoli trovava impegno, confronto, amicizia e collaborazione. Fino agli ultimi mesi, ha lavorato con passione alla scrittura del programma “Calzino”. La sua casa è diventata un punto di riferimento per generazioni di bambini che hanno trovato ispirazione e divertimento grazie ai suoi programmi. Nonostante il suo addio e la perdita preziosa all’interno della comunità della tv per ragazzi, Lorenza Cingoli vivrà per sempre nei cuori dei giovani che ha toccato con la sua arte. I suoi programmi continueranno a illuminare le menti dei più piccoli, educandoli e intrattenendoli per lungo tempo ancora. Il mondo della TV italiana piange la sua perdita, ma la storica autrice del piccolo schermo lascia una importante eredità ai bambini di ogni generazione.

RELATED ARTICLES

Ultime News