lunedì, Maggio 20, 2024
HomeCultura e SocietàLudovica Frasca: furto nel suo appartamento di Milano. Lei punta il dito...

Ludovica Frasca: furto nel suo appartamento di Milano. Lei punta il dito contro il Sindaco!

Ludovica Frasca, l’ex velina, è stata vittima di un furto nella sua casa a Milano. I ladri hanno approfittato della sua breve assenza per introdursi nell’appartamento e portare via diversi oggetti di valore.

La sua indignazione sui social è stata evidente: “Milano è una delle città più pericolose d’Italia. Sono stata via solo un’ora e mi hanno derubato delle poche cose di valore che possedevo. Ringrazio le autorità, inclusi Beppe Sala, la questura e la prefettura di Milano, per averci fatti sentire così insicuri”.

L’attrice tranquillizza i fan

L’attrice Ludovica Frasca ha rassicurato i suoi fan sulla sua salute, sottolineando la sua rabbia per quanto accaduto.

“Sto bene, anche se sono ancora un po’ scossa. Sono arrabbiata, ma sono forte e sono determinata a recuperare tutto ciò che mi è stato rubato col tempo. Tuttavia, c’è una sconcertante sensazione di violazione della mia proprietà, e in questo Paese la tutela della proprietà privata sembra trascurata, indipendentemente da chi governa a Milano o altrove”.

La Frasca, originaria di Napoli ma residente a Milano da molti anni, ha inoltre denunciato la mancanza di sicurezza nella città.

“La priorità deve essere l’ordine. Milano dovrebbe essere più controllata, illuminata e civile, in modo che ci sia maggiore attenzione nei confronti della sicurezza pubblica, soprattutto nei fine settimana, quando la città sembra un circo pericoloso. Ma magari tornerò a parlarne. Fortunatamente ho amici che mi sono stati accanto fin dal primo momento”.

Ludovica Frasca punta il dito contro il Sindaco

Le parole dell’attrice sono state accolte con grande consenso. Molte persone, oltre a esprimere solidarietà per quanto le è successo, si trovano d’accordo con le sue riflessioni sulla sicurezza a Milano. In un post, Ludovica Frasca condivide alcuni messaggi che ha ricevuto nelle ultime ore.

“Milano era una città bellissima e sicura. E ora è in uno stato di caos – scrive – Ma almeno, grazie a tutti, possiamo camminare nel quadrilatero senza macchine. Ho ricevuto centinaia di messaggi simili. Cosa dobbiamo fare? Quante altre case devono essere derubate? Quanti altri furti in strada devono essere commessi? Come privata cittadina, installerò un sistema di sicurezza a mie spese. E cosa farà la mia città per noi? Nulla. La risposta la so già. Nulla”.

L’ex velina tagga ancora il sindaco Beppe Sala e conclude rivolgendosi direttamente a lui. “Capisco bene che il tema della sicurezza non rientri strettamente nella sua competenza, ma mandare le pattuglie a controllare periodicamente i documenti delle persone per strada, illuminare le vie, renderle sicure dal punto di vista architettonico e non creare spazi vuoti dove proliferano rabbia e malvagità, questo è compito suo. Non ci interessa molto che il quadrilatero diventi una zona pedonale quando ci sono vandali per strada e abbiamo paura di uscire in un pomeriggio qualsiasi”.

RELATED ARTICLES

Ultime News