Hollywood, anche gli attori si uniranno allo sciopero?

0
318
Hollywood, anche gli attori potrebbero unirsi allo sciopero
Hollywood, anche gli attori potrebbero unirsi allo sciopero

Cosa succede a Hollywood se anche gli attori si uniranno allo sciopero dei sceneggiatori, che sta tuttora proseguendo?

Hollywood è a un bivio e, come riporta Deadline, i 160.000 attori che compongono la SAG-AFTRA sembrano essere sul punto di guerra.

Hollywood in sciopero: gli attori si uniranno ai sceneggiatori?

Ci sarà uno sciopero degli attori di Hollywood, che si uniranno alle proteste dei sceneggiatori giunte alla sua nona settimana? Cosa succede se ci sono due scioperi?

SAG-AFTRA, sindacato americano che rappresenta circa 160.000 attori, estenderà i suoi negoziati con gli studi e poi sciopererà? O raggiungeranno un accordo? Uno sciopero degli attori aggraverebbe l’industria dell’intrattenimento, che sta già vacillando per lo sciopero dei sceneggiatori?

Deadline ha rivelato mercoledì che SAG-AFTRA e l’Alliance of Motion Picture and Television Producers stanno valutando la possibilità di estendere i negoziati fino alla prossima settimana (7 luglio) o oltre.

Anche questo avrebbe senso dato che la maggior parte di Hollywood sarà fuori città per un lungo weekend di vacanza.

Si vocifera inoltre che SAG-AFTRA non sia così vicino a un accordo come suggerito dal video di Fran Drescher e Duncan Crabtree-Ireland.

E alcuni dicono anche che la DGA ha cercato di incoraggiare la leadership di SAG-AFTRA ad accettare un accordo, piuttosto che scioperare.

I possibili scenari e le conseguenze dello sciopero

L’altro grande punto di discussione è: se gli attori si unissero agli sceneggiatori, quale alto dirigente o dirigenti si farebbe avanti per trovare un compromesso?

Durante gli scioperi precedenti, è stato necessario un Lew Wasserman (nel 1960 e nel 1981) o, nel caso della chiusura del 2007-2008, un gruppo comprendente Peter Chernin, Bob Iger, Barry Meyer, Michael Lynton e Les Moonves.

In passato c’è sempre stato qualche luminare di Hollywood“, ha detto una fonte. Ora, però, “non ho sentito parlare di nessuno“.

Una cosa è chiara: se SAG-AFTRA dovesse indire uno sciopero, la prossima settimana ci sarebbero enormi conseguenze per l’industria dell’intrattenimento.

Deadline ha avanzato numerosi scenari che potrebbero verificarsi se gli attori si unissero allo sciopero. Dalla chiusura totale della televisione e dei lungometraggi sceneggiati all’impatto su Wall Street e sui profitti degli studi. Ma anche la potenziale interruzione di eventi come gli Emmy, il Comic-Con e la stagione dei festival cinematografici autunnali.