lunedì, Aprile 22, 2024
HomeEconomiaEconomia negli USA: cresce la fiducia degli americani

Economia negli USA: cresce la fiducia degli americani

Gli americani si sentono molto più ottimisti riguardo all’economia negli USA, secondo quanto riportato dalla CNN.

In particolare, una misura chiave della fiducia dei consumatori è appena balzata al livello più alto dal gennaio 2022.

Fiducia e ottimismo nell’economia negli USA: i dati

L’indice di fiducia dei consumatori americani del Conference Board è stato di 109,7 a giugno, in aumento rispetto ai 102,5 del mese precedente, secondo un rapporto pubblicato martedì.

L’ultimo sondaggio dell’organizzazione di ricerca e appartenenza aziendale ha mostrato un dato molto importante. I consumatori, infatti, hanno mantenuto una visione molto più solare del presente rispetto a ciò che potrebbe accadere nei mesi a venire.

Sia l’indice della situazione attuale che quello delle aspettative sono saliti da maggio. Tuttavia quest’ultimo rimane a un livello che fa scattare un segnale di avvertimento di recessione, ha osservato il Conference Board.

Se i ristoranti e gli aeroporti pieni zeppi non fossero sufficienti per convincerti che i consumatori si sentono bene in questo momento, guarda l’indice della situazione attuale, che ha registrato il suo miglior guadagno mensile da dicembre 2022“, hanno scritto gli economisti di Wells Fargo in una nota pubblicata martedì.

In termini di livello, solo due mesi sono stati più alti per l’indice della situazione attuale negli ultimi tre anni: quelli di giugno e luglio 2021“.

I timori di una possibile recessione

Il mercato del lavoro negli USA, che si è leggermente indebolito ma rimane storicamente forte, continua a dare slancio alla fiducia.

Una maggiore fiducia è più evidente tra i consumatori di età inferiore ai 35 anni e i consumatori con redditi superiori a $35.000“, ha affermato in una nota Dana Peterson, capo economico del Conference Board.

Tuttavia, l’indicatore delle aspettative ha continuato a segnalare ai consumatori di anticipare una recessione nei prossimi 6-12 mesi“.

Alcuni di quei timori di recessione stanno svanendo, a quanto pare: il rapporto di martedì ha anche mostrato un calo del numero di consumatori che si aspettano una recessione.

A giugno, il 69,3% ha affermato che una recessione è “abbastanza” o “molto probabile”, un dato in calo rispetto al 73,2% di maggio.

I consumatori, inoltre, hanno indicato che i loro piani per l’acquisto di case e auto sono rallentati, preferendo invece progetti per le vacanze, compresi i viaggi a livello nazionale.

RELATED ARTICLES

Ultime News