Ironia della DC


“Barnum, il circo siamo noi” è il titolo di un gradevole articolo scritto da Maria Luisa Agnese per 7, magazine del Corriere della Sera, che prende spunto dalla immaginifica capacità del fondatore, mr. Taylor Barnum, di mettere insieme gallerie di personaggi, più o meno infelici, per attrarre la curiosità e i soldi degli americani del selvaggio west in cerca di svaghi.

Quando il circo ha chiuso nel 2017, dopo 150 anni, Gianfranco Rotondi, ex DC trasmigrato in Forza Italia, ha dichiarato “il circo Barnum ha chiuso, restiamo solo noi politici”. Stupendo!

 Di Rotondi sono note le frasi celebri su sesso e politica, che dimostrano quanto sia fine osservatore della realtà e disincantato operatore del palazzo.

Non risulta che abbia mai fatto sua la frase di Barnum sui fessi, ricordata nell’articolo: “su 100 persone quanti intelligenti ci sono? Otto? Bene, io lavoro per gli altri 92”. Ma ricordiamo noi che la citazione, ovviamente in senso positivo, piaceva ad Andreotti, che affermava di essere in politica per supplire alle deficienze dei fessi.

Insomma, la DC non è stata solo quello che ha lasciato all’Italia (debito pubblico, malaffare, alleanze perverse, seconda repubblica, ecc., oltre ad una scia di morti irrisolte, a partire da Moro). E’ stata anche sarcasmo, a carico dei fessi che la votavano.   

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*