Il Vaffa di Bassetti


Quanno ce vo, ce vo! Bassetti, valente medico genovese, non ha premeditato il vaffa dedicato alla Boralevi, petulante e offensiva. Gli è uscito proprio dal cuore.

Nel pieno del talk show in cui la Boralevi non smetteva di interrompere gli altri, dedicando a Bassetti, fin troppo compassato, che però osava non assecondarla, un commento ingeneroso sulla sua presenza mediatica. Gli ha detto: se sta in televisione, non sta in corsia.

E questo Bassetti, giustamente, non l’ha lasciato passare ed è ricorso all’interiezione sdoganata da Grillo ante litteram.

Tipica rappresentante della cultura che si è fatta da sé, vicina al partito del cuore, tutta insieme appassionatamente, in cordata, a botte di premi e di ospitate, non teme le intemerate. Consentite alla gauche caviar. Intoccabile.

Ma stavolta alla scrittrice non è andata bene, ha trovato uno che ha costruito il successo sul campo, in ospedale, e non gliela ha mandata a dire. La Boralevi si è rifugiata dietro allo “scherzo”, all’espressione leggera. E ha proseguito. Fino al prossimo vaffa.   

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*