Il diritto degli scambi internazionali nella visione dell’avvocato Lucio Ghia


Il 21 marzo alle ore 17, presso il Centro di Studi Americani in Roma, via Michelangelo Caetani, sarà presentato e discusso il libro, scritto in lingua inglese, da Lucio Ghia, giurista insigne, in materia di rapporti e contratti internazionali, dal titolo International Business Law”, edito da Wolters Kluwer. Interverranno, dopo i saluti di Paolo Messa, Direttore del Centro, magistrati, avvocati ed esperti della materia, per dibattere il contributo offerto dall’autore alla diffusione organica degli scambi internazionali.

L’opera disegna, con armonia e attenzione esperta, il panorama dei rapporti internazionali, descrive l’attività dei protagonisti istituzionali e il ruolo dei soggetti privati, rileva i limiti degli studi sul “contratto internazionale” e suggerisce, sommessamente, ma nitidamente, che l’ordinamento italiano, potrebbe offrire un contributo di rilievo alla formazione del contratto, ancorato, finora, alla articolazione, fin troppo dettagliata (a rischio di incompletezza), delle regole di stampo anglosassone. Non viene formulata la proposta, che l’autore consegna al dibattito. Si intuisce che il contributo, nella sua prospettiva, potrebbe riguardare sia la negoziazione del contratto, che, nell’ordinamento italiano, particolarmente nel caso dei progetti complessi, si intraprende, sulla base della “presupposizione”, con l’obbligo della buona fede, sia la funzione di utilità sociale del contratto, a completamento della soddisfazione particolare delle parti. L’autore, infatti, è ben consapevole che il contratto non esaurisce i suoi effetti virtuosi nell’ambito dell’economia del rapporto specifico, ma si estende al territorio e al settore impegnati dallo scambio, che ne beneficiano con pari ampiezza. Il tema della specificità e dell’opportunità di armonizzazione delle leggi regolatrici dell’insolvenza, così come dei conflitti tra ordinamenti e delle relative implicazioni, è trattato con competenza.

L’opera è destinata, per la caratteristica di completezza e di pronta consultazione dei temi trattati, a studenti e ad operatori esperti. Alcune pregevoli testimonianze completano il contributo personale dell’autore. Il dibattito si preannuncia interessante ed è prevedibile che prosegua negli atti e nei successivi incontri tematici, a conferma del concorso prezioso che il Centro offre ai rapporti bilaterali e agli studi sugli scambi multilaterali.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*