domenica, Giugno 23, 2024
HomeCultura e SocietàCristiano Malgioglio lancia pesanti accuse a Mahmood: parole al veleno, il paroliere...

Cristiano Malgioglio lancia pesanti accuse a Mahmood: parole al veleno, il paroliere è furioso!

Cristiano Malgioglio è attualmente sull’orlo della furia. Il paroliere, giunto a Istanbul per fare visita al suo fidanzato, si è trovato di fronte a uno spiacevole realtà: Mahmood, come riporta Repubblica, ha appena annunciato un nuovo brano intitolato “Cocktail d’amore“. Questo titolo non è stato scelto a caso: infatti, è iconico e legato al brano di grande successo che Malgioglio stesso ha scritto e che ha portato alla ribalta Stefania Rotolo, la talentuosa showgirl scomparsa prematuramente nel 1981.

Cristiano Malgioglio furioso con Mahmood: il motivo

Cristiano Malgioglio è una furia contro Mahmood e ha espresso il proprio disappunto. Il paroliere si dice fuori di sé: il titolo di quella canzone non è affatto banale, è di una grande originalità, è come se lui decidesse di scrivere una canzone e la intitolasse ‘Nel blu dipinto di blu’. Questa situazione, dunque, l’ha fatto infuriare e non poco. Il cantante è convinto che Mahmood avrebbe potuto fare una bella cover di quella canzone, se proprio desiderava utilizzarne il titolo, ma copiare l’idea originale è inaccettabile.

Secondo Malgioglio, se Mahmood ha finito le idee, allora farebbe bene a cercare un’altra occupazione ben lontana dal mondo della musica, che richiede ingegno e originalità. Non si può parlare di caduta di stile, ma di un vero e proprio abominio artistico, a suo dire.

Mahmood (foto ANSA)

I precedenti e la posizione della SIAE

Sono settimane di grande fermento per Cristiano Malgioglio, che si trova nelle radio grazie alla sua nuova versione remixata di “Amore Amore Amore” curata da Mark Ronson. Tuttavia, il paroliere stesso non è a conoscenza del fatto che Mahmood non è l’unico ad essere incappato in una situazione del genere. Negli ultimi giorni, il cantautore toscano Motta ha pubblicato il suo ultimo album contenente una canzone dal titolo “La musica è finita”. Questo titolo, però, risulta essere identico a un brano di Umberto Bindi, con testo scritto da Franco Califano e Nisa, portato al successo da Ornella Vanoni.

In effetti, la storia della musica italiana ci dimostra che alcuni titoli possono ripresentarsi nel corso degli anni, spesso per pura disattenzione o caso fortuito. Non è da considerare questa pratica come illecita, poiché persino la SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori) non vieta il deposito di una canzone che abbia lo stesso titolo di un’altra che l’ha preceduta. Nonostante la rabbia e la delusione, Cristiano Malgioglio continua a diffondere la sua arte e la sua passione attraverso diverse piattaforme. La speranza è che questa controversia possa risolversi in modo diplomatico, permettendo a entrambi gli artisti di esprimere la loro creatività senza ostacoli.

RELATED ARTICLES

Ultime News