sabato, Giugno 15, 2024
HomeCuriositàCos'è il turismo sostenibile e quali sono i principi alla base

Cos’è il turismo sostenibile e quali sono i principi alla base

Il turismo responsabile, o turismo sostenibile, è un approccio che nasce negli anni ’80 con l’obiettivo di preservare i luoghi visitati. Sebbene i concetti di turismo sostenibile e turismo responsabile abbiano lo stesso obiettivo pratico, è importante sottolineare una differenza di significato.

Cos’è il turismo sostenibile, nel rispetto dell’ambiente

Il turismo sostenibile si riferisce al mantenimento delle condizioni ambientali del territorio ospitante e alla possibilità di riproporre l’offerta turistica nel tempo senza danni accumulati. Il turismo responsabile, invece, è quello praticato da turisti consapevoli che adottano un comportamento adeguato nel rispetto dell’ambiente e delle culture locali, seguendo principi di giustizia sociale ed economica.

L’enfasi sulla responsabilità individuale nasce dalla constatazione che il concetto di sostenibilità spesso non coinvolge direttamente le persone, che spesso non adottano uno stile di vita sostenibile. Per questa ragione, oggi si preferisce parlare di turismo responsabile anziché sostenibile. La preoccupazione principale riguarda l’ambiente: il turista responsabile si impegna a non danneggiarlo. Un altro aspetto fondamentale è il rispetto delle comunità locali al fine di garantire il loro benessere. Il termine “turismo responsabile” è spesso utilizzato in riferimento ai paesi in via di sviluppo, che ospitano una parte essenziale del patrimonio ambientale del pianeta e popolazioni in difficoltà che necessitano aiuto.

I principi fondamentali

I principi fondamentali del turismo responsabile e sostenibile sono l’integrità ambientale, la giustizia sociale e lo sviluppo economico delle comunità locali. Anche se non esiste una definizione universalmente accettata di turismo responsabile o ecoturismo, alcuni elementi chiave possono essere identificati in quasi tutte le interpretazioni. Vi è il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente, dell’ecosistema e della biodiversità, riducendo al minimo l’impatto delle strutture e delle attività turistiche sull’ambiente. Ma anche il rispetto e la salvaguardia della cultura tradizionale delle comunità locali, il consenso informato da parte delle comunità locali sulle attività turistiche e il coinvolgimento attivo delle comunità locali nella gestione delle imprese ecoturistiche, quando possibile.

Inoltre, è essenziale offrire ai turisti un’esperienza completa attraverso il contatto diretto con le comunità locali e la conoscenza approfondita della loro cultura. In molte parti del mondo occidentale ci sono operatori turistici specializzati nell’ecoturismo, che applicano questi principi in modi specifici. Alcuni operatori cercano semplicemente di trarre profitto da questo segmento emergente del mercato turistico, mentre altri sono associati a gruppi ambientalisti, organizzazioni di commercio equo e solidale o progetti di solidarietà per paesi in via di sviluppo.

Gli operatori nel settore dell’ecoturismo cercano di collaborare con operatori e strutture locali che rispettano l’ambiente e le comunità locali. Spesso preferiscono supportare organizzazioni che devolvono una parte dei proventi ad attività locali come scuole e ospedali. Inoltre, sensibilizzano i loro clienti ai principi ambientali e sociali, chiedendo loro di segnalare situazioni di degrado ambientale o sociale che osservano durante il loro viaggio.

RELATED ARTICLES

Ultime News