Andrea Giambruno umiliato in diretta tv: la velenosa frecciatina lo lascia senza parole!

0
345
Andrea Giambruno ammutolito in tv, la frecciatina dell'ospite
Andrea Giambruno ammutolito in tv, la frecciatina dell'ospite

Durante una puntata del Tg4 – Diario del Giorno, Andrea Giambruno si è trovato a discutere dell’uccisione dell’orsa Amarena in Abruzzo e delle possibili responsabilità governative in merito. E, come riporta Davide Maggio, è l’ospite Benedetta Scuderi di Europa Verde a pungere il giornalista con una frecciatina velenosa.

Andrea Giambruno ammutolito da Benedetta Scuderi

Nel corso della puntata di Tg4 – Diario del Giorno si sottolinea che alcuni accusano il Governo di aver fomentato l’odio attraverso la legittima difesa, portando a tragedie come l’uccisione di un’orsa innocua. Andrea Giambruno ha deciso quindi di rivolgere una domanda all’ospite in collegamento, l’attivista dei Verdi Benedetta Scuderi, per avere più chiarezza sulla questione.

E proprio in quel momento, viene pungolato con un’osservazione imprevista. La Scuderi ha infatti affermato che, in riferimento alla responsabilità dell’uccisione dell’orsa, si potrebbe dire che è stata colpa dell’orsa stessa. Perché se non fosse uscita di notte da sola, non avrebbe incontrato il cacciatore o il lupo e quindi queste cose non sarebbero successe.

Il caso dell’orsa Amarena e la frecciata a Giambruno

La reazione di Andrea Giambruno è visibilmente irritata, e ha deciso di incassare il colpo senza replicare. Dall’altra parte, Benedetta Scuderi si è lasciata andare a un fiume di parole sul caso che ha coinvolto Amarena. A suo dire non è colpa dell’orsa, ovvero della vittima, ma di chi ha sparato. A suo dire, però, è anche colpa di un Governo che starebbe incentivando la caccia e separando la fauna dall’uomo, come se l’uomo non facesse parte di questa stessa fauna.

A suo dire, è evidente che il Governo sta seguendo una direzione che mira ad annientare la fauna selvatica. E utilizzerebbe come pretesto l’idea che interferisca con le attività umane. In questo confronto acceso, Giambruno ha preferito evitare un confronto diretto e ha lasciato spazio alle argomentazioni della sua ospite.