Addio a Michela Murgia, le sue parole commoventi stanno facendo il giro del web

0
278
Michela Murgia
Michela Murgia

A 51 anni è venuta a mancare la scrittrice Michela Murgia. Nel mese di maggio, durante un’intervista concessa ad Aldo Cazzullo per il Corriere della Sera, aveva rivelato di essere affetta da un tumore in fase avanzata, con metastasi ai polmoni, alle ossa e al cervello. Ora il suo addio che ha commosso l’Italia.

La malattia di Michela Murgia e il triste addio

La scrittrice aveva condiviso di aver deciso, quasi malvolentieri, di sposarsi prima della sua dipartita, poiché lo Stato richiede tale status. Mentre si sottoponeva a un trattamento di “immunoterapia con farmaci biologici” per rallentare l’avanzamento della malattia, Murgia aveva acquistato una nuova casa, spiegando che essa avrebbe potuto accogliere la sua famiglia queer, composta da dieci persone, offrendo loro un luogo dove vivere insieme.

Già nel 2014, quando si candidava per la presidenza della Regione Sardegna, le era stata diagnosticata una forma di cancro al polmone. Tuttavia, in quel momento aveva scelto di tacere riguardo alla sua malattia, giustificando tale scelta con il suo desiderio di evitare compassione e pietà. Ora, il cancro si era sviluppato originando dal rene, ma a causa delle restrizioni legate al COVID-19, aveva trascurato i controlli necessari. In merito a ciò, Murgia aveva commentato che non si può tornare indietro, ma che non avesse paura della morte.

Il suo ultimo libro, intitolato “Tre ciotole”, si apre proprio con la diagnosi di questa malattia incurabile. L’opera rappresenta il racconto intimo della sua esperienza, incluso il momento della diagnosi.

Quando Aldo Cazzullo le aveva chiesto se considerasse ingiusta la morte, Murgia aveva risposto con decisione di avere 50 anni ma di averne vissute 10 di vite. Ha spiegato di aver intrapreso avventure che la stragrande maggioranza delle persone non affronta nemmeno in un’intera vita. Ha realizzato desideri che nemmeno sapeva di avere. Conserva ricordi di inestimabile valore..

Le sue parole hanno emozionato il web

Tra gli ultimi post condivisi sui social, Michela Murgia aveva criticato la decisione della Rai di cancellare il programma “Insider” condotto da Roberto Saviano. Successivamente, aveva aggiornato i suoi amici e seguaci sulla sua condizione direttamente dall’ospedale, con una foto che la ritraeva con un sorriso e delle cannule nasali per l’ossigeno, ringraziando coloro che le permettevano di ricevere cure mediche nonostante le critiche rivolte a chi adempie alle proprie responsabilità fiscali.

Michela Murgia aveva espresso il desiderio di “arrivare viva alla morte”, e ha onorato tale impegno fino alla fine, continuando a difendere le sue posizioni e a far risuonare la sua voce libera a favore dei diritti e di una società più inclusiva.

Anche la sua unione con Lorenzo Terenzi aveva una connotazione politica, come aveva dichiarato pubblicamente. Ha combattutto sino all’ultimo minuto e la sua voce resterà intatta nel tempo.