UGANDA. MALARIA COLPISCE OLTRE 1 MLN, CAMBIAMENTO CLIMA TRA CAUSE

malaria

(DIRE) Roma, 13 ago. – In Uganda, oltre un milione di persone hanno contratto il virus della malaria negli ultimi due mesi, e le cause dell’epidemia sarebbero da individuare anche nel cambiamento climatico. L’allarme arriva questa settimana dal ministero della Salute di Kampala.
Le autorita’ sanitarie, fa sapere la nota riportata dal sito di notizie ‘Pml Daily’, hanno riscontrato un aumento del 40% dei casi di malaria nel giugno 2019, con 1,4 milioni di contagi rispetto al milione del giugno 2018. Secondo il ministero, e’ normale che il picco del’epidemia si registri in estate, ma le piogge prolungate di giugno sembrano aver creato un ambiente piu’ fertile per le zanzare che trasmettono il virus.

Tra Uganda e Burundi, stando ai dati delle Nazioni Unite, ci sono stati quasi sei milioni di casi di malaria da gennaio. In Burundi, dove nell’ultimo anno 1.885 persone sono state uccise dal virus, anche l’Organizzazione mondiale della sanita’ ha parlato di un legame tra l’epidemia e i cambiamenti climatici.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*