SUDAN. VIA COPRIFUOCO, MANIFESTANTI CHIEDONO GOVERNO DI CIVILI

sudan-1350-1

(DIRE) Roma, 15 apr. – Non si fermano le proteste in Sudan, dove nella notte migliaia di persone hanno continuato a presidiare il quartier generale dell’esercito a Khartoum. Sul suo account Twitter, il gruppo Sudanese Translators for Change, che da mesi pubblica contenuti inerenti alle proteste in corso, pubblica la foto di una folla di manifestanti e scrive: “Quest’immagine mostra il sit-in in corso intorno al quartier generale dell’esercito la scorsa notte, il 14 aprile”.

Dopo le dimissioni lampo di Awad Ibn Auf, ex ministro della Difesa e leader del colpo di Stato che giovedi’ ha rovesciato il governo di Omar Al-Bashir, i manifestanti di Khartoum invocano un governo civile. Ibn Auf, considerato dai dimostranti troppo vicino a Bashir e sanzionato dagli Stati Uniti per crimini contro l’umanita’ commessi da milizie che agivano in Darfur, ha lasciato il posto al meno controverso generale Abelfattah Al-Burhan.

Quest’ultimo, nominato meno di 48 ore dopo il suo predecessore, ha ritirato il coprifuoco imposto dalla giunta e annunciato la liberazione dei dimostranti arrestati nelle ultime settimane. Il consiglio militare ha anche annunciato la sostituzione dei capi della polizia, dell’esercito e del potente servizio nazionale di intelligence. Fino a pochi giorni fa, quest’ultimo era guidato dal famigerato Salah ‘Gosh’ Abdallah, che sabato ha lasciato l’incarico: le sue dimissioni sono state accolte dai manifestanti come una vittoria.

Al-Burhan ha annunciato inoltre una commissione contro la corruzione, indagini sul Partito del Congresso nazionale, al potere per 30 anni e una revisione delle missioni diplomatiche, con il licenziamento degli ambasciatori sudanesi negli Stati Uniti e alle Nazioni Unite. Il generale ha confermato invece la durata massima di due anni per il periodo di transizione, assicurando che in seguito a questo sara’ istituito un governo civile.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*