SUDAN. ESERCITO PRENDE IL POTERE, È ATTESA PER DIMISSIONI BASHIR

Protesters rally in front of the military headquarters in the capital Khartoum, Sudan, Monday, April 8, 2019. Organizers behind anti-government demonstrations in Sudan said security forces attempted to break up a sit-in outside the military headquarters. A spokeswoman for the Sudanese Professionals Association told The Associated Press that clashes erupted early Monday between security forces and protesters, who have been camped out in front of the complex in Khartoum since Saturday. (AP Photo)

(DIRE) Roma, 11 apr. – “L’Esercito ha preso il potere”: titola cosi’ il ‘Sudan Tribune’, uno dei principali quotidiani del Paese, riferendo inoltre che è in corso “un colpo di stato a cui stanno partecipando tutti i reparti dell’esercito, compresi il ministro della Difesa e il primo vice-presidente Awad Ibn Ouf”.

A darne notizia e’ stato l’esercito stesso, che ha interrotto tutte le trasmissioni radio-televisive per leggere il proprio comunicato. I militari fanno sapere poi che intendono “formare un consiglio militare per gestire il Paese”. La situazione e’ ancora in divenire, ma vari giornalisti presenti sul posto confermano che attualmente il presidente Omar Al-Bashir si trova agli arresti domiciliari, dopo che i militari hanno circondato il palazzo presidenziale.

Intanto c’e’ attesa per “un importante annuncio” da parte dei vertici delle Forze armate: i media – locali e non – ipotizzano che si trattera’ dell’ufficializzazione delle dimissioni di Al-Bashir. Le stesse fonti riferiscono anche che nella capitale è confluito un consistente numero di blindati dell’esercito.

Questi avvenimenti giungono a quasi quattro mesi di distanza dallo scoppio di vaste proteste per chiedere la deposizione del Capo di Stato, al potere ininterrottamente dal 1989. Secondo l’emittente ‘Bbc’, e’ montato l’entusiasmo tra i manifestanti: a centinaia sono scesi in strada, e anche sui social si susseguono foto e video che ritraggono le persone cantare e ballare.

Online hanno iniziato a circolare anche “meme” della foto di Omar Al-Bashir con su scritto “Game over”, “e’ finita”. Per la prima volta dallo scoppio delle proteste del 19 dicembre, ai cortei e’ stato permesso di raggiungere il quartier generale dell’esercito, come tengono a sottolineare i media internazionali.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*