ROMA. VIA TRE STRADE DEDICATE A FASCISTI, AL LORO POSTO VITTIME OLOCAUSTO

vie-roma

(DIRE) Roma, 10 set. – Facebook e Instagram cancellano le pagine di Casapound, il Campidoglio i toponimi intitolati a scienziati e intellettuali del Ventennio.

La Giunta capitolina, come annunciato nei mesi scorsi dalla sindaca Virginia Raggi, ha approvato infatti nei giorni scorsi una delibera che prevede il cambio di nome di tre vie, due dedicate al neuropsichiatra Arturo Donaggio e una al biologo Edoardo Zavattari, redattori e firmatari del Manifesto fascista della razza del 1938.

In particolare, a Primavalle, via Arturo Donaggio diventa via Mario Carrara (uno dei padri della medicina legale italiana, passato alla storia come uno dei pochissimi docenti universitari italiani che rifiutarono il Giuramento di fedelta’ al Fascismo) e largo Arturo Donaggio cambia in largo Nella Mortara (fisica, unica donna del celebre Istituto fisico dei ‘ragazzi di via Panisperna’ di Enrico Fermi, poi radiata dal mondo accademico perche’ ebrea), mentre via Edoardo Zavattari, in zona Castel Romano, si trasforma in via Enrica Calabresi (zoologa ed entomologa italiana di origine ebraica, vittima dell’Olocausto: arrestata, per sfuggire alla deportazione ad Auschwitz si uccise ingerendo veleno).

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*