ROMA. PARENTI NON SI PRESENTANO, SALTANO FUNERALI DIABOLIK

piscitelli

(DIRE) Roma, 13 ago. – La famiglia Piscitelli non si e’ presentata alla cerimonia indetta dalla Questura per celebrare la scomparsa di Fabrizio: alla fine e’ saltata.

Il Questore Carmine Esposito aveva stabilito che oggi alle ore 6, infatti, si sarebbero dovuti svolgere i funerali a porte chiuse del capo ultra’ della Lazio, noto a tutti come Diabolik, ucciso mercoledi’ scorso al parco degli Acquedotti. La scelta era dovuta a motivi di ordine pubblico.

I familiari, dal principio, avevano fatto sentire una forte opposizione, rivolgendosi anche al Tar per ottenere una cerimonia pubblica. Respinto il ricorso, i congiunti della vittima hanno esplicitato la loro contrarieta’ al funerale anche attraverso i profili social, sottolineando che non si sarebbero presentati presso il Cimitero Flaminio, luogo prescelto per la funzione.

Ieri pomeriggio vi e’ stato anche un incontro tra Esposito e la famiglia in cui si sarebbe deciso che, senza la loro presenza in chiesa, la cerimonia di oggi sarebbe stata annullata. E questo e’ proprio quanto avvenuto. La salma di Piscitelli continua a giacere presso il Policlinico Universitario di Tor Vergata, questa notte vi e’ stata anche una breve visita da parte dei familiari per il riconoscimento.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*