ROMA. INSEGUIMENTO DA FILM SU LUNGOTEVERE, BRACCATA COPPIA DI RAPINATORI


(DIRE) Roma, 9 set. – Inseguimento da film ieri sera per le vie del centro di Roma.

Erano le 20.15 circa, quando due persone, un napoletano di 40 anni e un romano di 51, a bordo di uno scooter si sono dati alla fuga dopo aver incrociato una gazzella nel Nucleo Radiomobile dei Carabinieri in Piazza Santa Maria Maggiore.

Lo scooter, a forte velocita’, ha iniziato ad effettuare manovre di ogni tipo tra le auto dopo aver imboccato il Lungotevere, mentre le pattuglie dietro ai due fuggiaschi aumentavano. La corsa folle e’ terminata sul lungotevere Ripa, all’altezza di Ponte Sublicio, quando una gazzella dell’Arma ha sbarrato la strada allo scooter. I due a bordo sono caduti a terra.

Immediate le manette per il 51enne romano che era alla guida, mentre il 40enne napoletano, scaraventato su un’auto parcheggiata, ha tentato una fuga a piedi. L’uomo raggiunto poco dopo e’ stato ammanettato. Solo a quel punto, risalendo alla sua identita’, i Carabinieri sono riusciti a capire il motivo della fuga.

Il soggetto originario di Napoli, secondo chi indaga, sarebbe legato a una banda di rapinatori di Rolex. Anche lo scooter, privo di assicurazione, e’ risultato provenire dalla zona del napoletano. Tutto lascia pensare che i due, entrambi gia’ noti per reati contro il patrimonio, fossero alla ricerca di una vittima quando ieri sera hanno incrociato le pattuglie dei Carabinieri.

Le indagini sono in corso. Al momento i due sono stati arrestati per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiammento in concorso.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*