ROMA. DA GDF 2 ARRESTI: PRESO COMMERCIALISTA ‘PANAMA PAPERS’ PER TRUFFA

panama-papers

(DIRE) Roma, 10 lug. – Svolta nell’inchiesta sui Panama Papers. Arrestato a Roma Gian Luca Apolloni, professionista considerato dagli investigatori faccendiere di primo piano della vicenda. Secondo quanto ricostruito dal Nucleo di polizia economico-finanziaria di Roma e dell’Ufficio antifrode dell’Agenzia delle Entrate, Apolloni avrebbe fatto da intermediario nella creazione di oltre 200 ‘societa’ schermo’ a Panama, collegate ad ulteriori imprese aventi sede a Samo a, Bahamas, Anguilla, Isole Vergini Britanniche e Cipro. Arrestato anche l’imprenditore Roberto Lagana, titolare della Rts societa cooperativa, attiva nel settore dell’intermediazione di forza lavoro.

Per neutralizzare i propri debiti fiscali e previdenziali, la societa’ Rts ha eseguito numerose compensazioni indebite tramite modelli F24 relativi a crediti d’imposta inesistenti per oltre 15 milioni di euro, azzerando in maniera fraudolenta le proprie pendenze. Sequestrati immobili, terreni e conti correnti per un valore di oltre 35 milioni di euro. Entrambi gli arrestati sono indagati per i reati di truffa aggravata e indebita compensazione di debiti tributari e previdenziali con crediti inesistenti.

Apolloni e’ gia noto alle cronache giudiziarie: il 17 luglio 2013 e’ stato arrestato per delitti tributari a seguito di indagini condotte dalla D.D.A. di Bologna, nel cui ambito erano peraltro emersi collegamenti con Massimo Ciancimino, figlio di Vito, gia’ sindaco di Palermo e legato a Cosa Nostra. Il 15 maggio, invece, e’ stato tradotto in carcere a San Vittore a disposizione dell’Autorita’ Giudiziaria milanese, dove si trova tuttora, per il coinvolgimento in reati fallimentari. L’indagine, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha preso avvio proprio dalle rivelazioni dell'”International Consortium of Investigative Journalists”, il quale ha pubblicato on line i dati dello studio legale panamense “Mossack Fonseca”.

 

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*