ROMA. BILANCIO 2018 VALE 4,6 MLD: 271 MLN A MUNICIPI E NO AUMENTI TARIFFE

raggi

(DIRE) Roma, 23 nov. – Un totale di entrate correnti di 4.612.630.020,78 euro, in calo di circa 27 milioni rispetto al previsionale 2017 a causa dei minori trasferimenti statali e regionali, a fronte di un aumento della spesa corrente di circa 9,5 milioni. Oltre 36 milioni in piu’ per i Municipi, che ottengono 271 milioni per le spese correnti e fondi per investimenti su strade, scuole e altre opere pubbliche per 30 milioni di euro.

Sono alcuni dei numeri del progetto di bilancio di previsione 2018-2020 di Roma Capitale, approvato dalla Giunta capitolina e presentato stamattina in Campidoglio dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi e dal suo assessore al Bilancio, Gianni Lemmetti.

Tra le altre macro-voci ci sono poi circa 557 milioni di piano triennale investimenti per la realizzazione di opere pubbliche, tra cui 255 milioni per trasporti e mobilita’, 190 milioni per la manutenzione urbana, 34 milioni per l’ambiente, 33 milioni per i beni culturali e 30 milioni, come detto, per i Municipi. Infine il ‘tariffone’, la delibera propedeutica che fissa i costi per i servizi pubblici a domanda individuale, non prevede per quest’anno aumenti per le principali tariffe (nidi, refezione, mercati), ma vengono introdotte nuove tariffe come quella per la fruizione degli spazi interni di Palazzo Senatorio ed esterni di piazza del Campidoglio e vie limitrofe o il prezzo di 1,50 euro per la ‘Mappa Roma’ da diffondere ai turisti, mentre per la Tari la Giunta ha approvato il solo Piano finanziario 2018 del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, rimandando ad altro provvedimento la determinazione delle tariffe.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*