PALERMO. CONTE INAUGURA ANNO SCOLASTICO ALLA SCUOLA P. PUGLISI

conte

(DIRE) Palermo, 14 Set. – Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e’ arrivato all’Istituto comprensivo ‘Padre Pino Puglisi’ di Palermo, nel quartiere Brancaccio, dove a breve inaugurera’ l’anno scolastico 2018/2019. Domani a Palermo si ricordera’ don Puglisi, il sacerdote ucciso dalla mafia il 15 settembre 1993.
Dopo la cerimonia il premier incontrera’ in forma privata i familiari di don Puglisi.

Ad accogliere Conte al suo arrivo c’erano il prefetto Antonella De Miro, l’assessore regionale all’Istruzione Roberto Lagalla, il dirigente dell’istituto Andrea Tommaselli, l’assessore comunale alla Scuola Giovanna Marano, l’assessore alla Cittadinanza solidale del Comune di Palermo Giuseppe Mattina. Presente anche l’arcivescovo di Palermo monsignor Corrado Lorefice. Assente il sindaco, Leoluca Orlando, che in mattinata ha diffuso una nota per protestare contro la cancellazione dei fondi per le periferie contenuta nel dedreto Milleproroghe. Lo stesso istituto ‘Padre Pino Puglisi’ nel settembre 2014 vide la visita dell’allora premier Matteo Renzi.

“Vorrei ricordare che abbiamo trovato una soluzione rispetto a un provvedimento che era stato dichiarato incostituzionale. Abbiamo quindi trovato un percorso per recuperare quel profilo di costituzionalita’ e, in piu’, ho assicurato personalmente il modo per recuperare quei finanziamenti per consentire ai progetti gia’ deliberati di essere realizzati”.

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, al suo arrivo all’istituto ‘Padre Pino Puglisi’ di Palermo, in merito alla vicenda dei fondi del bando per le Periferie stoppati nel cosiddetto Milleproroghe. Il premier ha poi risposto cosi’ al sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, assente in polemica proprio per l’approvazione del provvedimento: “Se il sindaco Orlando ha nella sua testa dei progetti che non ha ancora realizzato non e’ colpa mia”, ha commentato Conte.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*