MIGRANTI. OPEN ARMS: SOCCORSI 73, ALCUNI CON FERITE ARMI DA FUOCO

migranti

(DIRE) Roma, 21 nov. – Oltre 70 migranti sono stati soccorsi oggi da una nave di Open Arms a largo della Libia: cosi’ via Twitter l’ong, secondo la quale alcuni delle persone salvate erano state feriti con armi da fuoco e manifestavano sintomi di ipotermia e disidratazione.

“Soccorsa all’alba una barca alla deriva a rischio naufragio con 73 persone a bordo” si legge sul profilo social dell’organizzazione. “Sessantanove uomini, quattro donne, due bimbi di quattro e tre anni e 24 minori che viaggiavano soli”.

Segnalati, si legge ancora nel messaggio, “casi di shock traumatico, ustioni di secondo e terzo grado, ferite da armi da fuoco, ipotermia grave, disidratazione”.
Il soccorso sarebbe avvenuto nei pressi del confine dell’area Search & Rescue (Sar) della Libia.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*