MALTEMPO. ROMA, CODACONS: DISAGI CHIUSURA SCUOLE, MA NO PIOGGIA

A woman walks on a bridge over the Tiber river by the Vatican, as the river's water level is rising following heavy rains in the region on February 1, 2014 in central Rome.   AFP PHOTO / Filippo MONTEFORTE        (Photo credit should read FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

(DIRE) Roma, 29 ott. – Durissimo il Codacons contro il Comune di Roma per il provvedimento che ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per la giornata odierna.

“L’ordinanza del Campidoglio sta generando disagi enormi alle famiglie- spiega l’associazione dei consumatori- La decisione di chiudere le scuole, arrivata solo poche ore fa, non ha dato il tempo ai cittadini di organizzarsi, costringendo migliaia di romani a prendere permessi sul lavoro e giorni di ferie allo scopo di accudire i propri figli. Altri hanno dovuto fare ricorso a babysitter con conseguenti spese. E il paradosso e’ che questa mattina a Roma non sta nemmeno piovendo- attacca il Codacons-.

L’ordinanza del Campidoglio dimostra tutta l’incapacita’ dell’amministrazione di far funzionare la citta’ anche in caso di pioggia, e la chiusura delle scuole – che dovrebbero rimanere aperte anche in caso di maltempo – sta creando enormi disagi alle famiglie.

Intanto sara’ depositato oggi l’esposto del Codacons alla Procura di Roma finalizzato ad accertare la manutenzione del verde pubblico a seguito dei numerosi episodi di alberi caduti in queste ore nella Capitale”. L’associazione invita inoltre “le organizzatrici della manifestazione #Romadicebasta a indire una nuova protesta di piazza per l’8 dicembre, contro il degrado e senza il contributo dei partiti politici che devono restare fuori da tali eventi, e si riserva di denunciare il sindaco Raggi per diffamazione dopo le ingiuste accuse ai manifestanti di essere ‘orfani di Mafia capitale’, manifestanti tra cui compariva anche il Codacons, associazione che ha difeso gratuitamente i parlamentari del M5S proprio come parti offese nel processo Mafia capitale, circostanza che rende ancor piu’ gravi le affermazioni della sindaca”.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*