ISIS. ALVIN È IN ITALIA, BIMBO ARRIVATO IN AEREO A FIUMICINO

alvin

(DIRE) Roma, 8 nov. – Alvin e’ stato riportato in Italia, atterrato a Fiumicino con un volo di linea dell’Alitalia (AZ 827) giunto da Beirut.

Il bambino di 11 anni, che era finito a vivere con i combattenti dell’Isis, torna cosi’ alla sua famiglia grazie a una missione di cooperazione internazionale che ha visto protagonisti lo Scip (Direzione Centrale della polizia criminale), il Ros (Raggruppamento operativo speciale), il Consolato albanese, la Croce rossa italiana e la Mezzaluna rossa.

Alvin era stato sequestrato e portato via dall’Italia, nel 2014, dalla madre Valbona Berisha, radicalizzata via web e partita per la Siria per unirsi all’Isis. Sceso dall’aereo vestito con jeans, giubbotto blu e cappellino rosso, il bimbo e’ stato abbracciato dal padre e dalle due sorelle.

“L’operazione che ha portato in salvo Alvin e’ stata il frutto di un impegno coordinato tra i governi di Italia e Albania. Il premier Giuseppe Conte e il primo ministro Edi Rama si sono incontrati e si sono occupati personalmente della questione”. Cosi’ il ministro degli Interni albanese, Sander Lleshaj, in riferimento all’incontro del 31 ottobre a Roma.
Le dichiarazioni sono state rilasciate nel corso di una conferenza all’aeroporto di Fiumicino dopo il rientro in Italia di Alvin Berisha, bambino di 11 anni di origini albanesi che era stato portato in Siria dalla madre combattente del gruppo Stato islamico.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*