GLOBAL COMPACT. CAMERA, MOZIONE MAGGIORANZA: RINVIARE DECISIONE

montecitorio

(DIRE) Roma, 19 dic. – “Si impegna il governo a rinviare la decisione in merito all’adesione dell’Italia al Global Compact in seguito ad un’ampia valutazione con riferimento alla sua effettiva portata”. E quanto si legge nella mozione presentata alla Camera dalla maggioranza e firmata dai capigruppo di M5S D’Uva e della Lega Molinari.

Nel testo presentato in aula da M5S e Lega si legge che il Global Compact “e’ un atto che mira ad intensificare la collaborazione internazionale tra tutti gli attori coinvolti e la condivisione a livello multilaterale delle sfide migratorie, pur ribadendo la sovranita’ degli Stati e la valenza dei loro obblighi in base al diritto internazionale”. La maggioranza osserva che “l’opinione pubblica italiana si e’ divisa sull’opportunita’ di aderire e il governo ha deciso di non partecipare alla conferenza di Marrakech.

Il Global Compact- si legge ancora- tratta questioni quali ad esempio la riduzione dei fattori negativi che innescano i progetti di migrazione, la ricerca di metodi per fornire vie di accesso legale ai migranti e cercare cosi’ di porre fine all’annoso problema della tratta di essere umani e di ridurre le vittime”.

“Tuttavia- continua la mozione- migranti e rifugiati sono gruppi distinti regolati da quadri giuridici separati, il Global Compact definisce un quadro di cooperazione che affronta la migrazione in tutte le sue dimensioni, definendola una fonte di prosperita’, innovazione e sviluppo sostenibile”. Infine, “ciascuno stato manterrebbe il diritto di non prendere parte a qualsiasi disposizione del Global Compact che potrebbe confliggere con i propri interessi nazionali, la legislazione o gli obblighi internazionali presi in altre sedi”.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*