EGITTO. DALL’UE LA DENUNCIA: ATTACCO DELLE AUTORITÀ AI MEDIA

egitto-giornalisti

(DIRE) Bruxelles, 4 apr. – Il Comitato per la protezione dei giornalisti ha condannato le azioni di censura delle autorità egiziane contro i media e i giornalisti. Sono le recenti elezioni del paese, tenutesi tra il 26 e il 28 marzo, che avrebbero reso ostili le autorità egiziane nei confronti dei media.

Siti web bloccati e minacce di rappresaglia. I mass media stanno infatti indagando sulle presunte irregolarità sull’esito delle elezioni, che hanno riconfermato il presidente Abdel Fattah Al-Sisi. “Le autorità egiziane devono smettere di intimidire e punire i giornalisti che hanno semplicemente svolto il loro lavoro”, ha detto Sherif Mansour, coordinatore del Cpj (Comitato per la protezione dei giornalisti) per il Medio Oriente e Africa del Nord.

“Se il governo ha veramente condotto elezioni libere ed eque- ha aggiunto- allora dovrebbe accogliere con favore l’esame della stampa, piuttosto che cercare di intimidire i giornalisti”. Tra coloro che hanno cercato di mettere a tacere i rapporti sulle elezioni presidenziali in Egitto figurerebbero secondo il Comitato il capo del Centro informazioni statali egiziane, Dia Rashwan e l’Autorità di regolamentazione dei media del paese.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*