CORONAVIRUS. CONTE: NUOVO DL, ACCOMPAGNIAMO PAESE FUORI DA SABBIE MOBILI


(DIRE) Roma, 27 apr. – In un intervento pubblicato sul Quotidiano del Sud, il presidente del consiglio Giuseppe Conte torna sul piano della cosiddetta ‘Fase 2’, “quella della convivenza con il virus e dei primi allentamenti delle misure restrittive, con riaperture graduali e sostenibili a partire dal 4 maggio su tutto il territorio nazionale”.

E annuncia che nei prossimi giorni il governo approverà “in Consiglio dei ministri il nuovo decreto legge con le ulteriori e straordinarie misure economiche di sostegno alle famiglie, ai lavoratori e alle imprese.

Lo dico chiaramente, senza fraintendimenti: faremo di tutto per non lasciare indietro nessuno, per dare ristoro e sostegno a tutti e far arrivare alle imprese nel piu’ breve tempo possibile tutta la liquidita’ necessaria”. Conte osserva: “Questo e’ il dovere del Governo in questa fase: accompagnare il Paese fuori da queste sabbie mobili”.

 “Questa deve essere l’occasione per l’Italia per superare le proprie lacune strutturali, per scrollarsi di dosso tutti quei luoghi comuni che ancora oggi persistono in vari paesi europei, e inaugurare finalmente una vera stagione riformatrice”.

Lo Stato dovra’ affrancarsi da tutte quelle briglie, da quei lacci e incrostazioni – aggiunge Conte – che hanno sempre rallentato la crescita e il pieno sviluppo della nostra economia, con inevitabili ripercussioni sui livelli occupazionali. Questo e’ il momento del rilancio. Il mio impegno e’ far si’ che da questa emergenza esca dunque un’Italia migliore, piu’ semplice, piu’ digitale, piu’ innovativa e piu’ inclusiva. Non possiamo chiedere all’Europa di essere all’altezza di questa sfida se non lo saremo noi stessi”.

Conte conclude: “Le Istituzioni europee, grazie anche alla forza delle ragioni del Governo italiano, hanno preso consapevolezza della portata di questa emergenza e come mai in passato stanno avviando uno straordinario piano di sostegno agli Stati membri”.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*