COMUNI. GENTILONI: PAESE SI RIPRENDE, MA ANCORA DIFFICOLTA’ SOCIALI

gentiloni

(DIRE) Roma, 23 nov. – “Il paese si sta riprendendo, ha ripreso a crescere ma non ha superato le difficoltà sociali e i traumi della crisi. Migliorare il tessuto urbano è uno dei modi più importanti per curare le ferite che derivano dalla mancanza di inclusione”. Così il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, intervenendo alla cerimonia di firma della convenzione del Bando Periferie con il comune di Viterbo.

“Investire per ridare sostenibilità, dignità e inclusione è un progetto a cui il governo tiene molto”, ha sottolineato, ricordando che il “piano nazionale ha l’obiettivo di una rigenerazione urbana e ambientale dei quartieri e prevede interventi sui servizi sociali e sulla mobilità sostenibile”.

A Viterbo, oggi, “parte la fase due del progetto periferie”, 120 bandi per altrettanti comuni, che, dice Gentiloni, “vorrei visitare tutti. L’obiettivo è investire su questo patrimonio: abbiamo ereditato il patrimonio delle nostre città e non possiamo consentire che venga aggredito dal degrado urbano”, ha aggiunto Gentiloni sottolineando poi l’importanza del “mettere insieme energie pubbliche e private” e di collaborare con le Regioni. Ricordando che il Bando periferie contiene 120 progetti già approvati e risorse per “3 miliardi e 800 milioni, 2 miliardi di finanziamento statale e 1 miliardo e 800 milioni di finanziamenti privati, oggi a Viterbo parte la fase due perché, con la convenzione che firmiamo col sindaco di Viterbo, comincerà la fase degli accordi con altre 100 città: spero di poterle visitare tutte. Esperienza straordinaria per le diversità delle nostre città. Quante iniziative per rigenerare e dare slancio alle nostre città. L’obiettivo è investire su questo patrimonio: abbiamo ereditato il patrimonio delle nostre città e non possiamo consentire che venga aggredito dal degrado urbano. Il problema non è centro periferie ma rinvestire su zone che hanno potenzialità, mettere insieme energie pubbliche e private. Il Piano nazionale ha come obiettivo la rigenerazione urbana e ambientale dei quartieri, i servizi sociali e gli interventi su mobilità sostenibile.”

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*