CLIMA. MILANO, AL VIA QUARTO SCIOPERO GLOBALE DEI FRIDAYS FOR FUTURE

fridays

(DIRE) Milano, 29 nov. – “Il modello economico fondato sul Black Friday va cambiato ed e’ per questo che siamo in piazza”. È appena partito da piazza Cairoli il quarto sciopero globale per il clima. Almeno un migliaio al momento i manifestanti in marcia a Milano.

“Oggi e’ una data importante. I popoli sono in rivolta contro un modello di sviluppo che genera diseguaglianze. Il 2 dicembre a Madrid cosa faranno i potenti della terra che si riuniranno per il COP25?”, chiedono provocatoriamente gli attivisti e le attiviste dei Fridays For Future lasciandosi alle spalle il Castello Sforzesco direzione piazza Oberdan.

 
“Molte citta’ tra cui Milano, ma anche l’Unione europea, hanno dichiarato l’emergenza climatica ma per ora rimangono solo parole. Non ci possiamo accontentare perche’ le emissioni continuano ad aumentare”. Richiamano poi il caso dell’Ilva di Taranto come “simbolo di come gestiamo la crisi ambientale in questo Paese. Solo rifiutando questo sistema economico possiamo riappropriarci della qualita’ delle nostre vite”.
Ambiente e lavoro quindi ma anche diritti e parita’ di genere.
Tutti questi temi si intrecciano nella protesta dei giovani e delle giovani, come testimoniano le maschere nere e fucsia realizzate e indossate dal liceo ‘Manzoni’ di Milano presente in piazza.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*