BRASILE. GIUDICE A BOLSONARO: “RENDA PUBBLICHE CIFRE SU COVID”


(DIRE) Roma, 9 giu. – Un giudice della Corte suprema del Brasile ha ordinato all’amministrazione del presidente Jair Bolsonaro di riprendere la pubblicazione quotidiana dei numeri sull’andamento dell’epidemia di Covid-19.

Il Brasile e’ uno dei Paesi piu’ colpiti al mondo dalla pandemia, con oltre 600.000 contagi e quasi 37.000 morti, stando ai dati forniti dall’Organizzazione mondiale della sanita’ (Oms).

Cifre che hanno attirato una pioggia di critiche contro il presidente Bolsonaro, accusato di aver minimizzato dall’inizio l’entita’ della nuova malattia e di essersi anche opposto alla sospensione delle attivita’ commerciali e alle misure di distanziamento sociale, come fatto invece dalla maggior parte dei Paesi per contenere la diffusione del coronavirus.

Sabato scorso, il governo ha cancellato dal sito web del ministero della Sanita’ lo storico dei bilanci riguardanti i contagi, i ricoveri, i decessi e le guarigione, sospendendo anche gli aggiornamenti quotidiani. Una mossa che non e’ piaciuta alle opposizioni: due partiti hanno presentato ricorso davanti alla Corte suprema,c he lo ha accolto.

In assenza di dati ufficiali, ieri i principali media del Paese hanno divulgato i numeri raccolti autonomamente, e indicano 37.312 morti e 710.887 contagi.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*