Bad bank a carico dei risparmiatori

07-bad-bank-i

La camera dei deputati a grande maggioranza, con qualche opposizione di facciata, ha approvato, in esecuzione di una direttiva dell’unione europea, il cosiddetto bail in, cioè, in concreto, la distrazione di denaro, ad opera della banca “in difficoltà”, dai conti correnti dei risparmiatori in favore della stessa banca. Che si trova in difficoltà – diciamolo chiaramente – per incapacità della dirigenza e per cattiva gestione del credito. Viene così abolita perfino la parvenza del controllo istituzionale. La bad bank (i 350 miliardi – dichiarati finora – che sfuggono all’appello, ma che indiscutibilmente si trovano nelle tasche di qualcuno) viene messa di autorità a carico dei cittadini. La materia merita di essere approfondita

 

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*