AMBIENTE. GOLETTA VERDE: 36% COSTE INQUINATE E IL 29% FORTEMENTE

Campagna 2011 Goletta Verde di Legambiente, Sicilia 15 - 20 luglio

(DIRE) Roma, 13 ago. – Quindici regioni costiere, tante le tappe del viaggio di Goletta Verde, partita il 23 giugno dal Friuli-Venezia-Giulia e in arrivo domani per il suo ultimo giorno di tour in Liguria. E 262 punti campionati lungo le coste di cui il 36% di questi e’ risultato con valori inquinanti elevati, il 29% e’ stato giudicato ‘fortemente inquinato’ contro il 7% ‘inquinato’.

Due i parametri microbiologici su cui si basa l’analisi scientifica Legambiente: enterococchi intestinali ed escherichia coli. Risultati positivi all’inquinamento, oltre i limiti stabiliti dalla legge, per un km di costa ogni 80 e 127 le spiagge “dove insistono situazioni sospette”. Dei 262 campionamenti, poi, circa 135 sono stati eseguiti su foci di fiumi, torrenti, fossi e il 62% e’ risultato inquinato.

È questo il bilancio della storica campagna di Legambiente, Goletta Verde – che dal 1986 lavora a tutela del mare e delle acque interne – presentato questa mattina, a Roma presso la sede dell’associazione. Il criterio relativo al numero di punti campionati a regione e’ legato alla lunghezza in chilometri della costa presa in esame.

In Campania su 31 punti campionati 17 sono risultati inquinati (di cui 16 fortemente), in Sicilia sono 16 su 25 (12 fortemente). A seguire la Calabria, dove 13 zone costiere su 24 risultano inquinate. Fino a giungere nel territorio laziale che campionato, anch’esso in 24 punti, risulta fortemente inquinato in 10 punti critici.

 

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*