Polemica 7 – Parole in libertà di…


Ugo Sposetti, deputato del Pd, storico tesoriere del partito, non parla, agisce. Dimentico della crisi, dei precari, delle iniquità sociali, delle emergenze di tutti i tipi che richiedono attenzione sul lato della spesa pubblica e tagli, tagli, tagli delle rendite di posizione da cui il sistema Italia è infestato (o almeno questa è l’opinione del Nuovo M.i.l.l.e.), il parlamentare con responsabilità di cassa del Partito Democratico sollecita un provvedimento di legge che comporta ulteriori erogazioni pubbliche a favore dei partiti.

Il Nuovo M.i.l.l.e., avendo avuto sentore che la politica non fosse paga delle tante risorse a disposizione (sottratte all’economia reale), nel convincimento che l’eccesso di finanziamento pubblico ai maggiori partiti, in particolare, costituisca un vulnus democratico e costituzionale e un illecito civile, ha proposto all’autorità giudiziaria competente l’istanza pubblicata in evidenza nel sito.

L’istanza ancora non è stata evasa e il PD preme per l’erogazione di risorse fresche. Forse è arrivato il momento che i cittadini tramite il Nuovo Mille rinfreschino il diniego (inascoltato) per il finanziamento pubblico ai partiti espresso a suo tempo con il referendum.

Conversazioni
12 4 2011 - 16:44

Sempre i soliti comunisti! Perdono il pelo ma non il vizio…

Rispondi
12 4 2011 - 17:25

Vogliono soldi dallo Stato per usarli contro lo Stato. VERGOGNA!

Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*