Mattarella Presidente

mattarella

L’Italia ha un nuovo presidente della repubblica, dopo nove anni. Sergio Mattarella, di provenienza democristiana, una brillante carriera professionale nella giustizia con periodici impegni politici. Capo corrente democristiano di riferimento De Mita, che, intervistato dopo l’elezione, non ha espresso parole di encomio sulla prima apparizione televisiva del neopresidente. Qualche sassolino nella scarpa?

La stampa è stata quasi unanime negli elogi per la persona, seria, garbata e schiva. Giampaolo Pansa, in una pregiata articolessa su Libero, ha tracciato il profilo di Mattarella attingendo ai ricordi di cronista politico degli anni ’80. Ne è uscito un profilo di eccellenza e di lungimiranza politica.

L’elezione si deve legittimamente ascrivere, oltre che alla presentabilità del candidato, alle capacità di Renzi, che è riuscito a compattare il partito e ad arruolare altre forze, conseguendo un risultato ben oltre il quorum di legge. La minoranza dissenziente del Pd ha preferito di evitare il confronto (perdente) con Renzi sul nome del candidato, pur di non consegnare il segretario a Berlusconi. L’effetto politico a carico di Forza Italia e di Berlusconi, oltre che del gruppo dirigente, non sarà di minore rilievo.

Il famoso, quanto relativamente ignoto, patto del Nazareno, ha mostrato le crepe e potrebbe essere archiviato. Salvo che le prospettive, poco rosee, di entrambi gli schieramenti, a destra e a sinistra, per motivi diversi ma politicamente concomitanti, non producano una versione aggiornata del patto.

Per il momento Berlusconi è stato invitato da Mattarella al Quirinale per la cerimonia di insediamento. Oltre che un atto di cortesia del presidente, sembra molto un rimedio renziano alle accuse di tradimento lanciate da Berlusconi che vuole uscire dall’angolo. Patto o conflitto, i rapporti tra Renzi e Berlusconi continueranno a intrigare i cronisti politici.

 

 

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*