La politica tira la giacca ai servizi segreti

conte

L’intreccio della politica italiana con l’attività dei Servizi Segreti ha subìto una decisa impennata negli ultimi mesi. Non ci sono state – ovviamente – dichiarazioni da parte dei vertici dei Servizi, chiamati direttamente in causa dall’ormai famoso Papadopoulos. Mentre gli esponenti della politica non si fanno scrupolo di utilizzare l’argomento come una clava.

Per dire, Conte ha dichiarato, nel corso di un’intervista, che “era nostro interesse chiarire quali fossero le informazioni degli USA sull’operato dei nostri servizi all’epoca dei governi precedenti”. 

Qualcuno ha ritenuto che, nella sua dichiarazione, vi fosse un messaggio in codice lanciato a Renzi e Gentiloni, visto che l’attività informativa di interesse risale – a quanto sembra – almeno al 2017. Ma Conte ha prontamente attenuato la portata del suo riferimento con una pezza a colori, che ha avuto l’effetto di richiamare ancora di più l’attenzione sull’infelice dichiarazione.

A noi, della frase di Conte, interessa meno il risvolto della politica di corridoio, riguardante i governi precedenti, dell’ammissione, sconcertante, che gli apparati informativi americani abbiano avuto un accesso all’attività dei Servizi italiani, evidentemente ignoto ai vertici della politica italiana. Visto che, secondo Conte, i recenti incontri tecnici tra il ministro americano della giustizia, Barr, e gli esponenti italiani dei Servizi sarebbero serviti a lui (adesso) per capire quanto il primo sapesse dei secondi, e non viceversa.

Non sappiamo come sia andata effettivamente, visto che se ne parla ancora in base a supposizioni e non a comunicati (per quanto valgano i comunicati in questa materia). E non crediamo che la conclusione della vicenda sia imminente. Vorremmo, però, come tutti gli italiani, essere rassicurati sull’operatività dei nostri Servizi, a fini di tutela del territorio e dell’economia nazionale.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*