La pizza a Bolloré

5e5fcd24e1e96-image

Canal Plus, controllata dal Gruppo Vivendi – Bolloré, ha peccato di volgarità come, forse mai, prima d’ora. Un pizzaiolo dalle sembianze tipicamente napoletane imbratta una pizza appena sfornata con un colpo di tosse doppiato da uno starnuto. L’immagine è disgustosa, esattamente come ha voluto il produttore, e suggerisce che i prodotti alimentari italiani siano infetti. Infatti, è di questi giorni la polemica sui prodotti confezionati italiani respinti da qualche frontiera. Non ce la prendiamo con i francesi, che sono un popolo pieno di pregi e difetti esattamente come qualsiasi altro popolo della terra. Ce la prendiamo con la volgarità insipiente del Canale e del Gruppo, ai ferri corti in Italia con il Gruppo Mediaset. E ce la prendiamo con i nostri vertici politici, impegnati a trastolare con i vertici francesi, senza costrutto per il Paese e con costrutto per sé stessi. Lo spot è figlio del personalismo della politica, privo di personalità, ma ricco di vassallaggio. Sarà un caso che lo spot abbia conciso con la promenade napoletana di Macron e Conte dei giorni scorsi e con la degustazione dei babà. Ma non sembra un caso che Macron, indebolito sul lato tedesco dal declino della Merkel e dalle difficoltà della Germania, abbia gonfiato il petto contro i gilet gialli per dare l’impressione di controllare il Paese, e stia cercando affannosamente altre sponde in giro per l’Europa, visto che quelle atlantiche sono svanite con l’amministrazione Trump. Macron ha bisogno di affermare la propria, in effetti inesistente, leadership europea per trattare con altri protagonisti della scena geopolitica “nell’interesse” dell’Unione. Senza risultato, però, perché gli interlocutori, più rozzi, ma più intelligenti, non abboccano. L’unico risultato concreto è lo sfarinamento del processo di unificazione europea, insieme alla perdita di prestigio dei Paesi fondatori. La Commissione europea è sempre meno attendibile, ma il de profundis non lo cantano i sovranisti. Lo cantano le seconde e terze file, sacrificabili, del globalismo.

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Leggi gli altri articoli
conte-macron
Politica Estera / Il dopo vertice Conte Macron