Covid non è cinese, firmato Gabanelli


La Cina con il Covid 19 in Italia, e quindi con le decine di migliaia di morti e con il disastro economico, non avrebbe nulla a che fare. Almeno secondo Milena Gabanelli, indimenticata interprete delle inchieste di Report, passata a Data Room del Gruppo Cairo.

Fonti della Gabanelli sono i dati di due ospedali, che hanno isolato i ceppi del virus, notando che il maggior danno in Lombardia sarebbe stato provocato da una mutazione del ceppo cinese avvenuta in Germania. Quindi, la Cina non sarebbe responsabile del contagio italiano. Questa la conclusione assolutoria di Data Room.

La Gabanelli non ci ha detto, però, su quale percentuale dei dati nazionali ha tratto la sua conclusione, né quale effetto statistico riconduce alla notizia limitata ai due ospedali. Non rientrava nella ricerca.

I nuovi focolai provocati dalle migrazioni legali incontrollate e illegali sfuggono del tutto ai dati della Gabanelli. Che con faccia severa, apparendo in tv, ci potrebbe informare anche su questa coda prevedibile, ma imprevista e soprattutto non interdetta, dell’epidemia. Se rientra nei progetti di Cairo parlarne ancora.  

Conversazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*